QR code per la pagina originale

Soundclick: il social network musicale

,

Sebbene musicisti e artisti vari siano tutti impegnati ad affollare MySpace, vorrei qui segnalare una community, tra le più grandi e collaudate della Rete (esiste dal 1997), che unisce musicisti (in gran parte indipendenti, cioè senza contratto con case discografiche) e semplici appassionati di musica: Soundclick.

I musicisti possono uploadare le proprie canzoni, renderle ascoltabili in streaming e scaricabili in modalità gratuita o a pagamento.

Gli ascoltatori possono creare una propria radio personalizzata, con i brani degli artisti preferiti, commentare e votare la musica che preferiscono, diventare fan delle band che più amano, creare la propria pagina personalizzata.

La differenza sostanziale con MySpace è nella possibilità di accedere alle charts (classifiche basate sul numero di ascolti delle canzoni e sulla media dei voti ottenuti da ognuna di esse) che vengono quotidianamente aggiornate e suddivise per genere e sotto-genere musicale.

Anche le band iscritte hanno accesso a una serie di funzionalità interessanti, alcune, più avanzate, a pagamento, quelle di base gratuite (Soundclick fornisce anche nella sua versione free una serie di servizi agli utenti registrati come gruppo musicale tra i quali statistiche su visite e ascolti, gestione dei brani e della loro partecipazione alle classifiche, possibilità di vendere la propria musica online).

Il sito, nel suo complesso, risulta gradevole da navigare (a mio parere meno caotico delle pagine di myspace), ha un vastissimo numero di utenti registrati (quasi 3 milioni e mezzo) e numerosissime band, inclusi musicisti famosi che hanno già un contratto discografico (Janet Jackson, Moby, Peter Gabriel, Phil Collins e altri).

La navigazione risulta sempre varia e interessante, la possibilità per gli artisti presenti di fare network e collaborare a distanza risulta molto stimolante, così come l’interazione con gli ascoltatori/fan/potenziali acquirenti dei propri MP3.

Per i non-musicisti, d’altro canto, è possibile usufruire di una grande quantità di musica nella modalità streaming che è gratuita in ogni caso, o tramite download (molti artisti emergenti consentono e incoraggiano il download gratuito dei propri brani per acquisire popolarità); una volta creata la propria radio personale, si potrà costruire la playlist con le canzoni preferite e, con i propri ascolti e preferenze, influenzare l’andamento delle classifiche quotidiane.

Raccomando il sito a tutti gli amanti della musica libera e gratuita (senza che si violi il copyright di nessuno) e in special modo, alle band e ai musicisti emergenti, privi di contratto discografico, che potranno presentare la propria musica a una vastissima comunità di appassionati ed eventualmente iniziare a guadagnare tramite la vendita online dei propri brani, senza dover passare per le case discografiche.

Notizie su: