QR code per la pagina originale

L’invidia del Wiimote

,

Il quadro ora è completo: dopo i rumor riguardanti un controller in stile Wiimote realizzato da Microsoft per la sua Xbox 360, arrivano le prime voci in merito alla versione Sony di tale tipologia di controllo. Nonostante si tratti ancora di voci non confermate, l’idea di un PS3mote o di un 360mote aleggia innegabilmente nell’immaginario comune e sembra impossibile non abbia ancora raggiunto i pensieri degli ingegneri Sony e Microsoft.

E’ oramai indiscutibile come Nintendo sia riuscita a risvegliare l’animo ludico di un ampio bacino di persone prima totalmente aliene al divertimento elettronico e come la chiave di tale rivoluzione sia contenuta all’interno degli innovativi sistemi di controllo di cui Nintendo ha adottato sin dalla nascita la sua console. Le altre console non posseggono nulla di simile al Wiimote e al Nunchuk (ad eccezione della funzione SIXAXIS del controller della PS3, ma si tratta di una aggiunta più che di un qualcosa che coinvolge il funzionamento dell’intero sistema). Punto. E quando qualcosa funziona così bene e ce lo hai solo tu non può che essere dapprima sminuito (secondo qualcuno infatti il Wii doveva rappresentare solamente un acquisto emotivo, al quale sarebbe seguita l’indifferenza del pubblico) e poi in un secondo momento invidiato. Tale invidia di freudiana memoria non può che portare infine i soggetti “castrati” ad un irresistibile desiderio di possedere l’oggetto tanto invidiato. E dato che ci troviamo nel campo dell’elettronica, tutto diviene possibile (brevetti permettendo), anche dotarsi di ciò che originariamente non ci è stato donato.

Il Nintendo Wii nasce con l’intento di offrire un sano divertimento grazie a giochi immediati e ai controlli innovativi, mentre per le altre console concorrenti l’adozione di un controller sensibile al movimento potrebbe rappresentare una sorta di trapianto, una protesi applicata ad una macchina nata originariamente con l’intento di stupire attraverso altri punti di forza. La questione diviene quindi: la elevata potenza elaborativa di Xbox 360 e PlayStation 3 porteranno l’esperienza cinetica offerta dal 360mote e dal PS3mote all’ennesima potenza o alla fine si scoprirà che tale tipologia di controller si sposa perfettamente proprio con lo stile “semplice” del Wii? Personalmente mi è difficile dissociare la pulizia del sistema Nintendo dall’immediatezza dei suoi giochi e dalla originalità dei suoi controlli; pure la grafica mi sembra perfettamente adeguata all’esperienza che la console mira ad offrire. Forse il target a cui è indirizzata Xbox 360 e PS3 contempla più che altro gli “hardcore gamer”, i quali potrebbero snobbare tale tipologia di controlli, ma naturalmente sono solo supposizioni. Chi vivrà vedrà.

Notizie su: