QR code per la pagina originale

In arrivo la Creative Suite 4 di Adobe

Adobe ha illustrato le principale nuove caratteristiche della attesa Creative Suite 4: disponibile in 6 configurazioni, presenta un workflow semplificato, maggiore integrazione tra i programmi e una rivoluzionaria versione di Photoshop

,

Adobe ha rilasciato le prime informazioni sulla nuova Creative Suite 4, attesa per il mese di ottobre in sei differenti configurazioni: Design Premium, Design Standard, Web Premium, Web Standard, Production Premium e Master Collection. Adobe dimostra di aver puntato ancora una volta sull’integrazione tra i differenti programmi che compongono la suite, offrendo opportunità di manipolazione dei progetti sempre più articolate e una interfaccia tra i programmi sempre più unificata. Tra gli applicativi offerti spicca Photoshop CS4 Extended, in grado di gestire per la prima volta l’accelerazione 3D offerta dalle moderne schede grafiche e in grado di sfruttare appieno i processori a 64-bit (solo nella versione Windows).

Photoshop CS4 Extended è in grado di sfruttare l’accelerazione 3D non solamente per manipolare oggetti tridimensionali, ma anche per ruotare la tela di lavoro, permettendo così una agevole visione della propria opera da ogni angolazione. Particolarmente interessante si preannuncia la capacità di effettuare il ridimensionamento delle immagini basandosi sui contenuti: si tratta di un «ridimensionamento intelligente che consente di ricomporre un’immagine mentre viene ingrandita o ridotta, mantenendo intatte le aree più importanti e adattando allo stesso tempo l’immagine alle nuove dimensioni», come viene spiegato all’interno del sito Adobe. A riprova della sempre maggior attenzione da parte di Adobe per l’interoperabilità, Photoshop CS4 Extended offre una integrazione con Photoshop Lightroom migliorata, permettendo a quest’ultimo di inviare più foto a Photoshop per una composizione panoramica, una foto HDR o un documento di Photoshop a più livelli.

Adobe Premiere CS4 permette un flusso di lavoro end-to-end attraverso l’uso di metadati assegnabili alle clip tramite lo stesso programma di montaggio o Adobe OnLocation; i metadati verranno mantenuti in tutte le fasi di elaborazione e permetteranno ad esempio di rendere un video indicizzabile dai motori di ricerca, una volta importato in Adobe Flash e pubblicato sul Web. Tra le caratteristiche più interessanti, la possibilità di convertire in automatico i dialoghi presenti all’interno delle clip video in messaggi di testo e di utilizzare quest’ultimi per effettuare delle ricerche per parole chiave. Sul versante dell’integrazione, Adobe Premiere CS4 permette di inviare ad Adobe Encore CS4 intere sequenze video senza bisogno di rendering intermedi.

Adobe Flash CS4 offre interessanti novità, tra cui una animazione basata sugli oggetti, realizzata tramite curve di Bezier anziché i classici keyframe, strumenti per la manipolazione degli oggetti nello spazio e la possibilità di animare i simboli utilizzando la cinematica inversa: la nuova versione di Flash permette infatti di impostare all’interno della composizione una vera e propria ossatura, ottenendo così con facilità movimenti decisamente realistici. Flash CS4 offre nativamente la possibilità di pubblicare progetti AIR e il supporto al formato H.264.

La CS4 Design Premium in Italia avrà un prezzo di 2638,80 euro (Iva inclusa), mentre la Design Standard costerà 2.038,80 euro. 2.278,80 euro saranno richiesti per la Web Premium, 1.198,80 per la Web Standard, 2.518,80 per la Production Premium e infine 3.598,80 per la Master Collection.

Notizie su: