QR code per la pagina originale

E’ Obama il candidato dei virus

Dato il concentrarsi delle ricerche degli utenti della rete sulle elezioni presidenziali statunitensi, aumentano di conseguenza le minacce informatiche legate a tali ricerche. Tra le parole più rischiose da cercare Obama vince su McCain

,

Come sempre in corrispondenza di grandi eventi l’attenzione del pubblico della rete si focalizza su determinate parole chiave, così accade anche che tali parole e tali temi siano sfruttati per i fini peggiori. Riporta McAfee come girino molte minacce e cavalli di Troia mascherati da contenuti riguardo le elezioni statunitensi e in particolare riguardo Barack Obama.

Sarebbe proprio Obama il nome più sfruttato, un po’ per il leggero vantaggio di preferenze di cui gode e un po’ perchè il suo target di riferimento è quello più attivo in rete. Il candidato alla presidenza del partito democratico infatti ha fatto una grande campagna in rete, offrendo contenuti e servizi appositamente pensati e strutturati per i navigatori in una maniera che ha molto soddisfatto i suoi elettori. Si tratta però di una mossacon un qualche effetto collaterale, perchè ora Obama è diventato anche il più “imitato” dalle minacce.

I pericoli più frequenti a cui si va incontro cercando parole come “presidential elections” o “Barack Obama download”, secondo McAfee, sono malware, spyware e virus generici che si annidano in siti progettati appositamente ma che ovviamente non danno a vedere nulla di strano a chi non è dotato degli strumenti atti a rivelarlo.

«I cybercriminali stanno diventando sempre più abili nell’attirare in trappola gli utenti di internet per far scaricare malware sfruttando la cassa di risonanza di grandi eventi d’attualità» ha dichiarato in un comunicato Ombretta Comi, marketing manager per l’Italia di McAfee «tutti siamo alla ricerca delle notizie “più fresche” e non disdegniamo il gossip più curioso, e internet è il mezzo più adatto per questo, ma è indispensabile che chi naviga sul web sia consapevole dei rischi cui si può incappare se si accede a materiale potenzialmente pericoloso».

Sempre secondo McAfee le chiavi di ricerca più utilizzate durante il periodo elettorale, e quindi le più a rischio, sarebbero: “Barack Obama download”, “John McCain download”, “US presidential elections”, “John McCain foreign policy”, “Barack Obama foreign policy”.

Notizie su: