QR code per la pagina originale

Top 2008: Facebook

,

Finalmente Facebook diventa faccialibro. Così almeno lo chiamano affettuosamente molti italiani che nel 2008 sono venuti per la prima volta in contatto con il re dei social network calibrato sulle persone.

Nato e progettato per diffondersi viralmente, Facebook è sicuramente il nome “nuovo” più citato del 2008 anche in Italia quando si parla di media e Web. Lo usano, con finalità diverse, gli aspiranti presidenti degli Stati Uniti o chi vuole organizzare una partita di calcetto senza affogare nei giri di email, le ragazzine che desiderano condividere con tutti gli amici le foto della festa di compleanno o gli autori di libri che vogliono promuovere l’ultima creazione, persone che si sentono sole e vogliono fare nuove amicizie o cardinali che intendono sfruttare gli strumenti dei giovani per comunicare con i giovani. Vista la versatilità, non stupisce il successo dilagante ottenuto in Italia nel 2008.

Un successo dovuto anche al coraggio di innovare e rinnovarsi, testimoniato da un radicale cambio di interfaccia che, nel 2008, ha rivoluzionato gli strumenti e le modalità di fruizione alle funzionalità di base Facebook.

Tra chi soffre di crisi di astinenza e chi lo addita come oggetto demoniaco, tutti parlano di Facebook, e molti – in misura sempre maggiore, lo utilizzano frequentemente, anche per lavoro.

Notizie su: