QR code per la pagina originale

Formati nuovi per l’advertising sul Web

La Online Publishers Association ha approvato una nuova serie di formati per gli annunci pubblicitari online. I nuovi banner avranno il duro compito di attirare maggiormente l'attenzione degli utenti offrendo interattività e condivisione dei contenuti

,

Riportare gli annunci pubblicitari online in primo piano attirando l’attenzione dell’utente. Sembra essere questa la nuova missione della Online Publishers Association (OPA), determinata a sviluppare nuove soluzioni di advertising online maggiormente creative e coinvolgenti. Un obiettivo difficile da realizzare, specialmente in un momento di relativo immobilismo negli investimenti dettato dalla pesante crisi economica internazionale.

«Abbiamo intenzione di testare e distribuire una piattaforma in grado di stimolare la creatività e di offrire alla comunità delle agenzie [pubblicitarie, ndr] un’opportunità per fare leva sui contenuti offerti dai siti di OPA. Invece di focalizzarci troppo nel dirottare i consumatori dal sito in cui si trovano, vogliamo offrire l’opportunità agli inserzionisti di fornire esperienze interattive direttamente su NYTimes.com, CNN.com, ecc.» ha confidato Pam Horan, presidente di OPA. L’obiettivo è dunque quello di offrire i contenuti pubblicitari in maniera interattiva direttamente sui siti web degli editori, senza il tradizionale rimando diretto al portale dell’inserzionista.

La nuova strategia potrebbe offrire un’esperienza d’uso maggiormente coinvolgente per gli utenti, non più costretti ad abbandonare il sito web in cui si trovano per visitare lo spazio online di una determinata società. Stando alle prime informazioni, il nuovo corso proposto da OPA prevede la creazione di nuovi spazi pubblicitari all’interno delle pagine web. Online Publishers Association ha individuato tre formati utili per perseguire gli obiettivi prefissati: un “fixed panel” da 336×860 pixel integrato nella pagina e in grado di scorrere seguendo lo scrolling della pagina; una “XXL Box” da 468×648 pixel con funzioni interattive per visualizzare al suo interno mini pagine e filmati; infine una inserzione “pushdown” da 970×418 pixel in grado di occupare temporaneamente buona parte di una pagina per poi ritirarsi nella parte superiore della stessa, divenendo così meno invadente.

Ogni pannello pubblicitario conterrà anche una casella per segnalare e condividere l’annuncio via posta elettronica. L’idea è di fornire contenuti ulteriori oltre a quelli offerti dall’editore, stabilendo così un’interazione con l’utente, che avrà una maggiore scelta di azioni da compiere oltre il tradizionale click sul banner pubblicitario. All’operazione parteciperanno alcuni dei principali protagonisti dell’informazione sul Web come: Bloomberg, CBS Interactive, CNN, Forbes, IDG, MSNBC, The New York Times, Reuters, Time e USA Today. Prezzi e tariffe per le nuove inserzioni saranno decise individualmente dai membri di OPA, che hanno concordato di utilizzare almeno uno dei nuovi formati pubblicitari entro il prossimo mese di luglio.

Notizie su: