QR code per la pagina originale

Turismo, fronte comune con Francia e Spagna

Italia, Francia e Spagna faranno fronte comune per il marketing sul turismo. L'unione è stata sancita con una stretta di mano, un logo comune ed 1 milione di euro di investimento. Dal team dovrà nascerne anche il futuro del portale nazionale del turismo

,

«Il 1° aprile, nella hall della salone del turismo “Rendez-vous en France 2009” di Parigi, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega al Turismo, Michela Vittoria Brambilla, ha presentato il nuovo marchio che unirà in una strategia di promozione turistica comune Italia, Francia e Spagna. Accanto a lei, il sottosegretario di stato francese incaricato per il turismo, Hervé Novelli, e Joan Mesquida Ferrando, sottosegretario di Stato spagnolo incaricato per il turismo».

Sono parole provenienti direttamente dal sito web di Michela Vittoria Brambilla, con le quali viene ufficializzato l’esito dell’incontro preannunciato poche ore prima e previsto ormai da tempo al fine di stabilire una strategia comune per la promozione turistica di Italia, Francia e Spagna. Il lato mediterraneo dell’UE si unisce dunque in un consorzio il quale avrà, tra gli altri, il compito di fare fronte comune per quanto concernente la progettazione, la costruzione e la messa online di un sito web deputato a portare in Rete le iniziative comuni di marketing legate al turismo.

«Una strategia – fortemente voluta dall’on. Brambilla – che aprirà nuove opportunità di mercato ai tre Paesi che tradizionalmente rappresentano l’anima mediterranea del turismo europeo. Nel corso della conferenza stampa, è stato presentato il brand del progetto che unirà le iniziative dei tre governi nella promozione e nel co-marketing». Questo il marchio che accompagnerà le iniziative comuni dei tre paesi:

Collaborazione tra Francia, Italia e Spagna

«France scritto in alto in colore blu. Italy in centro e in verde. Spain in basso e in rosso. Il tutto accomunato da una “European Passion”» (pdf). Il logo verrà utilizzato per tutte le iniziative comuni intraprese dai tre paesi: 1 milione di euro è stato stanziato per avviare le prime iniziative, e dal documento presentato a Parigi trapela quel che dovrebbe essere il seme del futuro portale per il turismo. Tra gli obiettivi che si pone la trina alleanza, infatti, vè lo «sviluppo di un sito web comune (per professionisti): un portale dedicato ai tour operator […] che linka agli esistenti siti nazionali» (doc). Il solo problema è che il sito nazionale per il turismo italiano ancora non esiste, ed il portale concordato con Francia e Spagna non va a sostituirne il ruolo poiché si configura con un’interfaccia per i tour operator invece che per l’utenza.

Apre, nel frattempo, il sito web “Italia much more” voluto dall’ENIT per raccogliere le pubblicità prodotte per promuovere alcune note realtà quali Roma, Venezia o Napoli. Il sito web è costituito da una sola pagina contenente quattro player YouTube con le pubblicità prodotte e nulla più. Come sottolineato dal Million Portal Bay: «Tanto per rendersi conto questa roba girerà per circa 900 volte sulle televisioni di Germania, Austria, Svizzera, Regno Unito, USA e Canada nei prossimi due mesi (aprile e maggio), per un investimento complessivo di circa 10-12 milioni di euro».

Notizie su: