QR code per la pagina originale

Hulu a un passo dagli iPhone e dagli iPod Touch

,

Hulu potrebbe presto far capolino sugli iPhone e gli iPod Touch. Il famoso portale statunitense per la visione dei principali show televisivi delle emittenti USA starebbe infatti lavorando alla realizzazione di una applicazione per i terminali mobili della mela.

Secondo Silicon Alley Insider, l’opera di sviluppo sarebbe già a buon punto e una prima versione dell’applicativo potrebbe giungere sull’App Store entro pochi mesi. L’applicazione consentirà la visione dell’ampio catalogo di filmati in streaming utilizzando non solo la connessione WiFi, presente in entrambi i dispositivi della mela, ma anche attraverso le reti 3G per nel caso degli iPhone

ipod hulu

Al momento del suo debutto, l’applicazione di Hulu dovrà affrontare la concorrenza delle soluzioni sviluppate da Tv.com e Joost già disponibili per il download sull’App Store. Il nuovo applicativo potrebbe comunque sbaragliare rapidamente la concorrenza grazie al successo della sua versione Web e all’ampio bacino di utenti rapidamente accumulato dal giorno della sua introduzione online.

Anche l’attuale limitazione per il solo Nord America non si dovrebbe rivelare un particolare handicap per la versione per iPhone e iPod Touch di Hulu. Il portale possiede un catalogo ampio e aggiornato con alcuni dei principali successi della TV e del cinema, un’offerta incomparabile con quella di Joost che propone principalmente contenuti datati e non sempre di successo.

Consentendo a Hulu di lanciare una applicazione per la visione dei filmati in streaming, Apple potrebbe registrare una riduzione delle vendite legate al suo store video di iTunes. Secondo Silicon Alley, le possibili perdite dovrebbero essere ampiamente recuperate attraverso il prevedibile aumento di iPod Touch e iPhone venduti, grazie alla presenza di un marchio importante e sempre più seguito dagli utenti come quello di Hulu. Un accordo commerciale tra il famoso portale, Apple e il gestore telefonico statunitense AT&T potrebbe dunque spianare presto la strada alla nuova attesa applicazione.