QR code per la pagina originale

Apple, manca poco al lancio dei nuovi MacBook

Stando alle ultime indiscrezioni, entro pochi giorni Apple potrebbe introdurre sul mercato le nuove versioni aggiornate dei MacBook. I modelli in policarbonato saranno al centro dell'upgrade per offrire prodotti entry level a costo contenuto

,

Poche settimane potrebbero dividere Apple dal rilascio di una nuova serie di aggiornamenti per i suoi MacBook. Dopo le prime indiscrezioni circolate alcuni giorni fa, la semplice possibilità di un aggiornamento della celebre linea di portatili della mela sembra essere divenuta ormai una certezza. La novità principale potrebbe interessare i MacBook in policarbonato ed essere orientata verso nuove soluzioni low cost per rilanciare le vendite nel segmento entry level.

Stando alle prime informazioni, una volta sul mercato i nuovi modelli potrebbero conquistare il primato dei dispositivi meno cari venduti nella storia recente di Apple. L’ottimizzazione del ciclo produttivo e l’adozione di soluzioni performanti, ma a basso costo e distanti dagli equipaggiamenti hardware dei MacBook Pro, potrebbero dunque consentire a Apple di distribuire i propri laptop con una configurazione di base a un prezzo al di sotto dei 999 dollari. Una cifra che potrebbe aumentare sensibilmente il numero di potenziali clienti e che potrebbe consentire alla società di Cupertino di raggiungere gli obiettivi previsti per il quarto trimestre dell’anno in corso.

Nonostante Apple mantenga uno stretto riserbo sul futuro dei proprio MacBook, nel corso delle ultime settimane sono filtrate alcune indiscrezioni sugli aggiornamenti previsti. I nuovi modelli dovrebbero presentarsi con un design simile all’attuale, ma con linee maggiormente arrotondate e uno spessore complessivo inferiore. I dispositvi della nuova serie dovrebbero poi ospitare l’ultima generazione delle batterie adottate da Apple per garantire migliori prestazioni e consumi contenuti, condizione indispensabile per aumentare l’autonomia dei laptop.

Il rilascio degli aggiornamenti hardware sul fronte dei MacBook potrebbe avvenire contestualmente agli upgrade per gli iMac. Le soluzioni desktop all in one della mela hanno subito un restyling radicale circa due anni fa, mentre le soluzioni hardware ospitate all’interno dei loro case sono state aggiornate più volte per offrire sistemi maggiormente performanti.

Il redisegn e l’aggiornamento dei MacBook e degli iMac previsti per le prossime settimane dovrebbero rientrare nella strategia commerciale di Apple in vista del fecondo periodo dello shopping natalizio. L’offerta ai consumatori potrebbe così muoversi su due principali binari: soluzioni hardware innovative e performanti, da un lato, e soluzioni entry level a costo contenuto per sottrarre consumatori all’agguerrita concorrenza dall’altro.

Seguendo tale strategia, secondo alcune fonti, entro la metà del 2010 Apple potrà fornire ai propri clienti un’intera linea di prodotti al di sotto della soglia dei 1000 dollari. Oltre ai MacBook in policarbonato, nella fascia commerciale rientranno: l’iPhone 3G da 99 dollari, l’iPhone 3GS da 199 a 499 dollari e forse l’atteso tablet, con un prezzo compreso tra i 599 e i 799 dollari.

Notizie su: