QR code per la pagina originale

YouTube ricuce i rapporti con Warner Music

YouTube e Warner Music sarebbero a un passo dal ricucire i rapporti bruscamente interrotti nove mesi fa. Il nuovo accordo consentirà a Warner Music di gestire meglio l'advertising nelle pagine dei videoclip. YouTube raggiunge intanto un patto con Showtime

,

A nove mesi di distanza dal loro divorzio, YouTube e Warner Music sarebbero a un passo da un nuovo accordo per riportare i video musicali dell’etichetta discografica sul celebre portale per la condivisione dei filmati. Stando alle prime indiscrezioni di stampa, il patto potrebbe essere ufficializzato già nel corso dei prossimi giorni e consentirà a Warner Music di ottenere nuovi ricavi dagli annunci pubblicitari pubblicati sulle pagine dei propri videoclip.

La soluzione adottata da YouTube per convincere l’etichetta discografica a tornare sui propri passi ricorda molto da vicino gli accordi raggiunti con le altre major discografiche, inizialmente molto scettiche sull’opportunità di pubblicare i propri videoclip sul sito web per il video sharing. Per monetizzare al meglio il bacino degli utenti che visualizzeranno i suoi contenuti, Warner Music avrebbe già avviato i primi contatti con alcuni inserzionisti e agenzie pubblicitarie per ottenere annunci pertinenti e maggiormente remunerativi rispetto al tradizionale advertising di YouTube.

Secondo il Wall Street Journal, il nuovo accordo tra i due soggetti sarebbe teso a valorizzare i contenuti prodotti da Warner Music direttamente su YouTube senza alcun portale di appoggio. L’etichetta discografica provvederà dunque a creare o aggiornare i canali dei propri cantanti presenti sul portale, inserendo maggiori funzionalità multimediali e gli immancabili link verso gli store online per l’acquisto dei brani musicali.

Il modello proposto da Warner Music potrebbe ora indurre altre etichette discografiche a compiere il proprio debutto su YouTube o a rafforzare la propria presenza sul portale per la condivisione dei video. Come dimostra la storia recente, i responsabili di Warner hanno covato per mesi un forte scetticismo nei confronti del trafficato sito web e sulle possibilità di raggiungere buoni margini di guadagno attraverso l’advertising. Con sfumature diverse, il recente cambio di strategia della major costituisce una vittoria per entrambi i soggetti: Warner Music ha ottenuto ciò che desiderava per promuovere la propria musica e al tempo stesso studiare nuove soluzioni per l’advertising, YouTube ha riconquistato la terza etichetta musicale al mondo e un buon precedente per indurre altre major a sfruttare il proprio portale.

Intanto, in attesa di stringere patti analoghi con le altre grandi della musica ancora assenti dal portale, YouTube ha da poco annunciato di aver raggiunto un accordo con Showtime per diffondere online i primi episodi delle nuove stagioni delle serie TV Dexter e Californication. Gli utenti degli Stati Uniti potranno visualizzare i due episodi direttamente dalle pagine di YouTube fino al prossimo 12 ottobre.

L’accordo assume una particolare importanza non solo per la qualità delle due serie trasmesse, tra le più seguite negli States, ma anche per la possibile trasmissione di altri contenuti simili in futuro da parte di YouTube. Showtime è infatti controllata dall’emittente televisiva CBS, che potrebbe decidere di tramutare l’attuale esperimento nella norma, offrendo online per un paio di settimane gli episodi delle serie TV da poco andati in onda. Californication e Dexter non faranno probabilmente capolino su Hulu, una condizione che potrebbe rivelarsi ulteriormente a vantaggio di YouTube. L’attuale accordo è comunque teso a sperimentare le potenzialità del sistema per un periodo limitato di tempo e, al momento, non dovrebbe essere vincolante per i due soggetti.

Notizie su: