QR code per la pagina originale

Sky Songs è pronto per il debutto

Sky debutta nel settore della musica online con Sky Songs, una nuova piattaforma per il Regno Unito nata per offrire download e streaming di un ampio catalogo musicale tramite abbonamento. Il servizio mira a contrastare il crescente successo di iTunes

,

Dopo una lunga serie di rinvii, Sky è ormai pronta per il lancio della sua nuova attesa piattaforma musicale nel Regno Unito. Il nuovo servizio Sky Songs mira a sottrarre utenti a iTunes attraverso iniziative commerciali vantaggiose e l’offerta di un ampio catalogo di brani, reso possibile dagli accordi recentemente raggiunti con le principali major discografiche come EMI, Sony Music e Warner Bros e dai patti stretti con altre 100 etichette minori.

Stando alle prime informazioni, Sky Songs offrirà i propri servizi agli utenti tramite un abbonamento mensile, che consentirà agli iscritti di accedere alla piattaforma e di effettuare il download delle loro canzoni preferite. Un sistema di vendita differente da iTunes, che richiede il pagamento di una data cifra per ogni brano o album, che potrebbe attrarre un alto numero di appassionati di musica intenzionati a scaricare maggiori quantità di file musicali. L’impostazione del modello è stata recentemente confermata da Eric Daugan, responsabile per Warner Music Europe: «[Il sistema] offrirà accesso illimitato alla musica e ad alcuni contenuti premium concepiti per i fan, mentre assicurerà ai nostri artisti la possibilità di veder riconosciuta la loro creatività».

Salvo ulteriori cambiamenti di programma, Sky Songs debutterà ufficialmente sul mercato il prossimo lunedì (19 ottobre) e offrirà da subito la possibilità di consultare un catalogo contenente oltre 4 milioni di brani musicali. I file potranno essere ascoltati in streaming attraverso la piattaforma o, a discrezione degli utenti, potranno essere scaricati sui propri dispositivi. Una condizione che potrebbe facilitare una rapida espansione del bacino di utenti del nuovo servizio, anche grazie all’entità delle offerte messe in campo da Sky.

Il sistema offrirà agli iscritti due differenti modalità di abbonamento. L’iscrizione mensile da 6,49 sterline (circa 7 Euro) consentirà agli utenti di scaricare un album con prezzo non superiore alle 6,49 sterline o 10 brani musicali e di ascoltare in streaming la musica presente in catalogo senza limiti. L’altra offerta, da 7,99 sterline (circa 8,60 Euro), permetterà agli utenti di scaricare un album da 7,99 sterline o 15 file musicali distinti e di accedere al servizio in streaming per l’ascolto illimitato del catalogo. Ulteriori download saranno valutati come extra e saranno dunque pagati a parte. Infine, a differenza di altri servizi attivi in UK, come Spotify, Sky Songs offrirà il sistema in streaming senza alcun messaggio di advertising.

Valutata la risposta del mercato d’oltremanica, tradizionalmente un buon banco di prova per le iniziative legate alla musica digitale, Sky potrebbe decidere di estendere il proprio servizio in altre aree del vecchio continente rendendosi maggiormente competitiva nei confronti di Apple e del suo celebre iTunes. La forte presenza del broadcaster nel Regno Unito, con quasi 10 milioni di abbonati, dovrebbe consentire a Sky Songs di far conoscere rapidamente il nuovo servizio coinvolgendo da subito un alto numero di utenti appassionati di musica.