QR code per la pagina originale

Funzionalità di sicurezza e privacy di Internet Explorer

,

Internet Explorer 8 ha introdotto alcune interessanti novità per cercare di migliorare le funzionalità di tutela della privacy e della sicurezza. “InPrivate Browsing“, attivabile dal menù “Sicurezza” mediante l’omonima funzione o in alternativa con i tasti di scelta rapida “Ctrl+Maiusc+P”, è stato concepito per impedire al programma di memorizzare i dati relativi ad una sessione di navigazione.

Tiene conto di file temporanei, cronologia, cookie e altre informazioni, evitando di lasciare tracce di qualsiasi tipo. Viene così impedito ad altre persone che abbiano accesso al PC di visualizzare le pagine visitate con i relativi contenuti. Si possono aprire quante schede si vogliono in questa finestra, sempre con la protezione abilitata. Questa cessa nel momento in cui si chiude la finestra stessa.

InPrivate Filtering“, attivabile anch’esso dal menù “Sicurezza” o con “Ctrl+Maiusc+F” è una funzionalità che si presta per evitare che provider di contenuti Web possano acquisire informazioni sui siti visitati. Si pensi ad esempio alla presenza di inserti pubblicitari e di strumenti di analisi relativi a siti diversi da quelli visitati. Potrebbe così essere definito un profilo sui gusti e le preferenze dell’utente, seguito dall’invio di proposte commerciali via posta elettronica.

L’opzione “Impostazioni InPrivate Filtering” permette di personalizzare le opzioni, scegliendo se bloccare automaticamente tutti i siti o se scegliere in modo mirato i contenuti da inibire relativamente a singoli provider, anche attraverso specifiche regole. Infine, il “Filtro Smartscreen“, sempre presente nel menù “Sicurezza”, è utile per verificare l’attendibilità dei siti Web e in caso di possibili minacce si riceve un avvertimento.

La sua implementazione è stata ideata per ridurre il rischio di scaricare involontariamente dei malware che potrebbero minare la sicurezza del sistema. Si riesce inoltre ad attivare una protezione dal fenomeno di phishing, che comporta l’invio di informazioni rilevanti in modo ingannevole.

Per verificare l’attendibilità di un sito si utilizza l’opzione “Controlla sito Web“, con il seguente invio remoto del suo indirizzo per confrontarlo con elenchi proibiti gestiti da Microsoft. In pochi istanti viene restituita una risposta sull’attendibilità o meno del sito stesso. La voce “Segnala sito Web come non sicuro” consente poi di inviare una segnalazione sulla presunta pericolosità di un sito attraverso una pagina dedicata.

Notizie su: