QR code per la pagina originale

Google presenta Fiber for Communities

Nasce Fiber for Communities, il sito web dedicato al promettente progetto di Google che entro la fine dell'anno in corso si propone di offrire una rete ad alte performance (1 Gbps) ad un prezzo competitivo. Il sito nasce per tenersi aggiornati al riguardo

,

Nello scorso febbraio, Google ha presentato un progetto sperimentale, volto a raggiungere l’ambizioso obiettivo di offrire una rete a banda larga ad altissima velocità. Il team al lavoro sulla promettente infrastruttura ne ha lanciato oggi il sito web dedicato, Google Fiber for Communities: una gran fetta dei netizen è incuriosita da tale progetto e il colosso va ad offrire loro uno strumento per tenersi sempre aggiornati a riguardo.

Google Fiber for Communities nasce per informare, nasce per coloro che fossero interessati alle potenzialità dell’infrastruttura e nasce per condividere i passi in avanti fatti dal gruppo con Fiber. L’iniziativa in questione è, senza se e senza ma, il progetto più grande a cui Google abbia mai lavorato: nel giro di pochi mesi, il colosso ha ricevuto circa 1.100 messaggi dalla community e 200.000 richieste da parte di singoli.

Fiber for Communities servirà dunque da mezzo per documentarsi sulla rete e per tenersi aggiornati sul progetto che dovrebbe vedere la luce, negli Stati Uniti, a fine 2010. Il team risponderà alle domande più comuni che vengono poste su Google Fiber e ci sarà anche una lista delle comunità locali coinvolte in quanto richiedenti.

Google ha colto l’occasione per diffondere un video di ringraziamento per il sostegno e l’entusiasmo mostrato dai netizen per il progetto:

Secondo quanto è stato reso noto in passato, Google si propone inizialmente di coprire tra i 50.000 e i 500.000 utenti, portando nelle case 1 gigabit al secondo, il tutto ad un prezzo competitivo ma non ancora svelato. Il colosso di Mountain View non ha nemmeno specificato quelli che saranno i luoghi che potranno usufruire dei vantaggi della promettente rete, ma la lista non dovrebbe tardare di molto vista la relativa vicinanza dell’avvio teorico del progetto.

Notizie su: