QR code per la pagina originale

Google introduce l’in-page analytics

Google Analytics introduce in beta release l'opzione "in-page analytics" per leggere ed interpretare più facilmente i click degli utenti

,

Google Analytics è uno strumento che permette a chi gestisce un sito web di capire quanti utenti visitano il sito, da dove provengono e come si comportano navigando sul sito stesso. Quel che fino ad oggi mancava, però, era uno strumento che consentisse di capire la dinamica dei click con cui l’utenza si sposta tra le pagine, il che potrebbe consentire rimodulazioni negli spazi per meglio ottimizzare l’offerta all’utenza in arrivo.

D’ora in poi anche questo aspetto sarà incluso nel servizio Google Analytics, migliorando così il modo in cui l’utente ha la possibilità di leggere ed interpretare i numeri offerti dalle statistiche Google. L’utilità del cosiddetto “in-page analytics” sembra essere specificatamente quest’ultima: convertire numeri e tabelle in un layer grafico che consenta di capire il comportamento degli utenti con un semplice colpo d’occhio. Così facendo anche i meno esperti hanno la possibilità di ottimizzare le proprie pagine ed il tutto grazie ad un tool che semplifica lettura ed interpretazione.

Il servizio “in-page analytics” è al momento offerto in beta release agli utenti che utilizzano Google Analytics in lingua inglese, al di sotto del menu “Content overview”. Il risultato è quello di una visualizzazione normale del sito sul quale viene sovrapposto un layer indicante i click sui vari link presenti sulla pagina: semplice, intuitivo, chiaro, diretto, focalizzato sul risultato.

Notizie su: