QR code per la pagina originale

Banda larga di TIM a 21 Mbit a Roma e Milano

,

Da dicembre le piccole e medie imprese di Roma e di Milano potranno usufruire di nuove offerte lanciate dall’operatore mobile TIM che punta ad estendere la banda larga in mobilità a ben 21 Mbit/s. A dare la notizia è Franco Bernabè, AD di Telecom che prevede di estendere la copertura a livello nazionale entro 2, 3 anni (“Piano Dream”). Le altre tappe del progetto prevedono l’estensione delle offerte anche per i privati e il lancio della tecnologia LTE entro la fine del 2012.

I nuovi punti coperti nella città capitolina saranno 260 mentre ai già esistenti nel capoluogo lombardo saranno 230. Per favorire l’estensione di banda saranno arricchite le attuali infrastrutture con mille nodi GSM per il traffico voce, 1300 nodi UMTS per la connessione a banda larga, 5mila nodi Hspa+ e 250 per la futura tecnologia LTE di quarta generazione. Oltre alla installazione fisica di nuove antenne saranno approntate anche potenziamenti del segnale per evitare rallentamenti e garantire velocità effettive elevate.

Alla fine di quest’anno il 25% circa della rete mobile TIM sarà fornito di collegamenti tra le antenne e il backbone in fibra ottica ed entro il 2013 oltre l’80% delle stazioni radio saranno dotate di collegamenti ad alta velocità trasmissiva, stando a quanto affermato dal direttore Technology & Operations di Telecom, Oscar Cicchetti.

TIM non è la sola ad essere impegnata nel potenziamento del segnale, anche Vodafone è impegnata in prima linea a estendere la copertura prevedendo il futuro impiego della tecnologia LTE. Il progetto 1000 comuni che sarà lanciato a partire da gennaio del prossimo anno e prevede la copertura di almeno un comune italiano al giorno con una velocità di almeno 2 Mbps, doppia rispetto alla soglia di 1 Mbps ritenuta, anche a livello internazionale, soglia minima di Larga Banda. Inizialmente l’infrastruttura sarà basata su HSPA+, mentre l’affiancamento dell’LTE avverrà tra 2-3 anni.

Notizie su: