QR code per la pagina originale

Google eBooks, il DRM è gestito da Adobe

Il DRM utilizzato sui Google eBooks sarà gestito da Adobe Content Server 4: Adobe ricorda che la propria soluzione è la più diffusa sul mercato

,

I diritti di accesso ai contenuti distribuiti tramite Google eBooks saranno gestiti da Adobe Content Server 4. La conferma giunge dalla stessa Adobe che, a poche ore dall’annuncio Google relativo al marketplace per ebook, ha affermato la propria partnership aggiungendo così un importante tassello all’organigramma tecnico alla base dell’offerta Google.

«Con l’aggiunta di Google, oltre 200 editori hanno ora adottato Adobe Content Server, rendendo la soluzione il più pervasivo Digital Right Management (DRM) per ebook ed altre pubblicazioni digitali». Adobe spiega nel proprio comunicato che «con il supporto dell’Adobe Reader Mobile software developer kit su più di 85 device ed applicazioni, i consumatori possono scaricare e leggere ebook protetti da Google Books sia nel formato PDF che nel formato Epub». Dagli smartphone ai tablet, dal desktop a reader quali Sony Reader o Nook: il DRM sarà univoco e rappresenta la porta di ingresso con la quale si fa selezione per l’accesso ai contenuti licenziati.

La lista completa dei device e delle applicazioni in grado di gestire il DRM Adobe è disponibile online: all’interno di questo elenco figurano anche le unità in grado di ospitare l’applicazione per Google eBooks, aprendo così all’acquisto ed alla lettura dei libri distribuiti dai server di Mountain View. Tra i propri partner Adobe elenca la stessa Google, Barnes & Nobles, Sony, British Library ed altre ancora. Manca all’elenco, invece, Amazon, la quale ha voluto per il proprio Kindle un DRM proprietario che nei mesi scorsi ha già creato peraltro non pochi grattacapi al gruppo. La contrapposizione tra i due poli si arricchisce pertanto di un dettaglio ulteriore.

Adobe DRM

Adobe Content Server

Nel festeggiare l’importante partnership conseguita, Adobe approfitta del momento per ricordare l’importanza strategica di InDesign CS5 nelle procedure di produzione degli ebook in quanto attraverso il software Adobe è possibile produrre direttamente i propri contenuti senza alcuna conversione e senza costi aggiuntivi nella consapevolezza del fatto che saranno in seguito accessibili, consultabili ed acquistabili da chiunque utilizzi uno dei device abilitati.

Fonte: Adobe • Immagine: David Bleasdale • Notizie su: