QR code per la pagina originale

Nel codice iOS 4.3 ci sono 2 iPhone e 3 iPad

Engadget ha scovato interessanti indizi all'interno del codice di iOS 4.3: compaiono specifici riferimenti a due tipi di iPhone e tre tipi di iPad

,

Engadget ha voluto avventurarsi all’interno del codice di iOS 4.3 alla ricerca di indizi relativi al futuro dei device di Cupertino. E la scoperta è stata interessante.

Codice iOS 4.3

Codice iOS 4.3 (by Engadget) (immagine: Engadget).

Il codice, infatti, evidenzia con somma evidenza la presenza di 2 tipologie di iPhone e 3 tipologie di iPad: se sulle prime sembra tutto ormai chiaro, sulle seconde resta invece ancora qualcosa da capire.

I due iPhone 4 previsti sono visibili nella prima colonna: “iPhone 4,1” e “iPhone 4,2” potrebbero identificare semplicemente l’iPhone per reti GSM e l’iPhone per reti CDMA, quest’ultimo appena rilasciato per portare il telefono anche su Verizon dopo il lungo monopolio AT&T. Gli iPad compaiono invece nella seconda colonna: “iPad 2,1”, “iPad 2,2” e “iPad 2,3”. Al momento risulta difficile comprendere il significato di tale indicazione, ma probabilmente potrebbe ricalcare semplicemente l’offerta ad oggi prevedibile per il prossimo iPad 2: una versione GSM, una versione CDMA ed una versione “Wi-Fi only”.

Sembra essere quest’ultima l’ipotesi più credibile, anche in virtù del fatto che l’arrivo su Verizon di un iPhone CDMA richiede una corrispettiva offerta a livello di tablet. In questo quadro non va però ignorata l’importanza centrale della versione Wi-Fi only: con la possibile aggiunta della funzionalità hotspot su tutti gli iPhone 4, il tablet potrebbe diventare una “succursale” dello smartphone fruendo della medesima connettività ed imponendo all’utente un solo abbonamento per una doppia utilità.

Secondo quanto scaturito nelle settimane scorse l’attesa per l’iPad 2 potrebbe non essere più particolarmente lunga e già nelle prossime settimane potrebbero giungere i primi annunci relativi ad una release prevedibilmente calendarizzata entro la primavera.

Fonte: Engadget • Notizie su: