QR code per la pagina originale

Google Recipe, le ricette in un click

Google lancia Recipe, un servizio per la ricerca di ricette sul web, con filtri per gli ingredienti usati, i tempi di preparazione e le calorie totali.

,

Dopo essere entrato nella vita online di milioni di navigatori grazie ai propri servizi, Google bussa alla porta delle cucine di tutto il mondo lanciando un nuovo prodotto destinato a cuochi e cuoche alla ricerca di nuove idee. Google Recipe è l’ultima idea uscita dai laboratori di Mountain View e permette di cercare ricette nel web tramite un’apposita pagina dedicata esclusivamente a tale tipologia di risultati.

Google Recipe rientra nella linea di ricerche verticali che da qualche tempo contraddistingue il motore di Mountain View, collocandosi dunque nella parte sinistra della pagina dei risultati insieme a voci già note quali Immagini, Video, Tempo reale e così via. Un click sul pulsante Recipe e ci si tuffa in un mondo di ricette ricco di idee e soluzioni, adatte a tutti i palati e a tutte le esigenze. Un’importante funzionalità è quella per il filtraggio dei risultati secondo parametri quali gli ingredienti a disposizione, il tempo necessario alla preparazione o le calorie totali.

Le ricette non vengono mostrate direttamente nella pagina dei risultati, ma come da tradizione vengono mostrati i link alle fonti più rilevanti, così da offrire un ampio ventaglio di scelta. Le SERP vengono così sezionate andando a estrapolare solo le pagine contenenti la ricetta più adatta alle proprie necessità. Per avere poi un riscontro sull’effettiva validità delle soluzioni proposte, ogni ricetta è accompagnata da una valutazione degli altri utenti, su una scala da 1 a 5 stelle.

Google Recipe

Screenshot Google Recipe

Oltre all’evidente utilità per chi necessita di un aiuto ai fornelli, Google Recipe rappresenta anche un importante passo verso il web semantico: l’algoritmo di ricerca è infatti in grado di individuare i tag HTML utilizzati dai webmaster per impaginare i documenti pubblicati sul web, permettendo dunque una più semplice interpretazione dei dati da parte degli spider che indicizzano le pagine. La speranza dei sostenitori di tale approccio al mondo del web è quella che in futuro si possano effettuare ricerche utilizzando un linguaggio il più naturale possibile: Google Recipe è solo un primo tassello in un mosaico piuttosto complesso.

Fonte: Google • Via: Wired.com • Notizie su: