QR code per la pagina originale

Venezia si naviga online

Tramite una collaborazione tra Seat PG e Città di Venezia, sarà possibile navigare tra le vie della città da Internet

,

Non c’è solo Google Street View: da oggi, grazie alla collaborazione tra la Città di Venezia e Seat Pagine Gialle, sarà possibile navigare (in tutti i sensi) tra le vie della “serenissima” grazie al sito veniceconnected.com e alla sezione maps.veniceconnected.it. Sul portale sono presenti sia le mappe classiche della città, che la loro visione immersiva in perfetto stile Street View. Un’occasione importante per coloro che non hanno mai visitato la città della laguna dal vivo.

Si tratta di una iniziativa certamente unica nel panorama italiano, che spera di attirare l’attenzione di turisti e curiosi. Inoltre va ricordato che la città di Venezia non compare tra le possibili scelte di Google Street View: si tratta quindi di una novità particolarmente concorrenziale nei confronti della grande G, spesso criticata per le invasioni della privacy con l’occhio indiscreto delle sue Google Car, ma in questo caso latente sui canali della Serenissima.

Sul portale, oltre alle comune vie della città, sono proposti alcuni itinerari e alcuni palazzi e luoghi di interesse, come il Palazzo Ducale, la Ca’ Rezzonico o il Museo di Storia Naturale. A questo si aggiunga la disponibilità di tre lingue (italiano, francese, inglese) e tutta una serie di informazioni turistiche relative a chiese o palazzi storici.

Il portale TuttoCittà, inoltre, offre già le panoramiche di alcune importanti città, talune anche in versione 3D: Milano, Roma, Napoli, Torino e Mantova, grazie ad una sovrapposizione tra ricostruzione digitale degli edifici e specifiche fotografie, portano il verbo dell’Italia online offrendo un proprio simulacro sul Web per promuovere le bellezze urbane del nostro paese.

Fonte: Corriere.it • Via: Italiavela • Immagine: HarshLight • Notizie su: