QR code per la pagina originale

Applicazioni free: Android batte Apple

Secondo un sondaggio di Distimo l'Android Market offre più applicazioni free rispetto all'App Store, ma quest'ultimo domina sul numero totale.

,

L’ultima analisi pubblicata da Distimo ha mostrato i dati dei principali servizi di applicazioni per dispositivi mobile. Il risultato più evidente è quello che riguarda le applicazioni gratuite, con l’Android Market che supera l’App Store di Cupertino per la prima volta, presentando così un importante biglietto da visita al cospetto dell’utenza che sta valutando le proprie possibilità di acquisto.

Il sistema operativo di Google per smartphone, infatti, offre un totale di 132.342 app gratuite, contro le 121.845 rilasciate da Apple. Il vantaggio dell’App Store, però, è nel numero totale di applicazioni, che si sta avvicinando alle 400.000 totali. Apple non ha, però, di che rallegrarsi, considerato che il tasso di crescita dell’Android Market con il suo +16% potrebbe raggiungere l’avversario in soli cinque mesi.

Applicazioni - analisi Distimo

Applicazioni - analisi Distimo

Interessante anche il dato che riguarda l’iPad, le cui applicazioni sono aumentate del 12%, con un ricavo totale di 400.000 dollari. Come è noto, infatti, i prezzi delle applicazioni per iPad costano in media di più di quelle per iPhone.

L’ultimo dato, invece, interessa il BlackBerry App World, che potrebbe superare l’Ovi Store entro il prossimo mese. Anche il Windows Phone 7 Store potrebbe superare il servizio di Nokia nei prossimi mesi, il tutto nell’ottica futura di un avvicendamento pianificato con Microsoft.

Sebbene tutti i dati siano in favore di Apple, Android sta crescendo ad un ritmo impressionante, il che potrebbe far diventare il suo Market di applicazioni il più grande del settore. Trattasi di una crescita strettamente correlata al numero dei device Android sul mercato, in continuo aumento e rappresentanti pertanto una opportunità sempre più ghiotta per gli sviluppatori.

Fonte: 9 to 5 mac • Via: Techcrunch • Notizie su: