QR code per la pagina originale

Bing estende la ricerca alle app per iPhone

Bing lancia una nuova funzione nella sua versione mobile con la quale sarà possibile effettuare ricerche di applicazioni per iPhone.

,

Con un occhio sempre vigile sul mondo mobile, Bing annuncia un’importante novità per tutti i possessori di iPhone: effettuando una ricerca sul motore targato Microsoft tramite lo smartphone di Cupertino, d’ora in poi oltre ai tradizionali risultati sarà possibile ricevere alcuni suggerimenti sulle principali applicazioni inerenti l’argomento ricercato.

La versione mobile di Bing si arricchisce dunque, oltre ad una serie di ulteriori novità “social”, anche di una ulteriore funzionalità in grado di facilitare la vita agli utenti alla ricerca di nuove app o semplicemente di urgenti informazioni: insieme ai link delle pagine web indicizzate viene da ora mostrato un breve elenco di applicazioni per iPhone che potrebbero essere di particolare interesse per approfondire un determinato argomento oppure ottenere nuove informazioni da canali ufficiali. Non solo il risultato in sé, dunque, ma anche indicazioni relative alle applicazioni utili al raggiungimento del risultato medesimo in futuro.

Inserendo come chiave di ricerca il titolo di un film, ad esempio, Bing restituirà tra i risultati i link per il download tramite l’App Store di applicazioni dedicate al mondo cinematografico, mentre qualora si stia cercando un albergo in una qualche località del mondo verranno suggerite applicazioni dedicate alla prenotazione di camere online. Il tutto in maniera automatica, grazie ad un sistema per l’individuazione delle app pertinenti realizzato dagli ingegneri Microsoft.

Tramite Bing sarà inoltre possibile effettuare ricerche mirate di applicazioni: query del tipo “app per social network” restituiranno come risultati le versioni per iPhone di Facebook, Twitter, Foursquare e così via, permettendo dunque di avere una valida alternativa al tradizionale canale di ricerca interno allo store virtuale di Cupertino. Qualora un’applicazione mostrata sia già installata sull’iPhone in uso, questa può essere avviata direttamente dalla pagina dei risultati e nel caso in cui l’app lo supporti sarà possibile continuare la ricerca al suo interno, senza inserire nuovamente la query.

Fonte: Bing Blog • Notizie su: