QR code per la pagina originale

Poste Italiane, addio alla Postemail

,

Dal 12 settembre, gli utenti di Postemail, il servizio di posta elettronica gratuita di Poste Italiane stanno vivendo un periodo travagliato. Da quella data si sono infatti protratti alcuni lunghi blackout del servizio dovuti a un importante aggiornamento della piattaforma di Poste Italiane. Utenti infuriati e poca comunicazione da parte di Poste Italiane ma il disservizio è piano piano rientrato. Poi la doccia fredda con la comunicazione che Postemail verrà abrogata a favore di un nuovo servizio avanzato di posta elettronica che però sarà a pagamento.

Gli attuali account eMail rimarranno attivi sino al 31 marzo prossimo, data in cui verranno poi cancellati. Poste Italiane invita quindi a salvare la propria corrispondenza ed eventualmente di migrare ai nuovi servizi a valore aggiunto.

La nuova piattaforma MyPoste offrirà nuove opportunità agli utenti tra cui la rinnovata Postemailbox, un account di posta personale che avrà anche la funzione di PEC. Il nuovo servizio di posta elettronica di Poste Italiane avrà un costo di 12€ all’anno più IVA ma sarà gratuito per i primi tre anni per i clienti Bancoposta. Infine segnaliamo che queste nuove caselle eMail disporranno di uno spazio d’archiviazione pari a 4GB.

Notizie su: