QR code per la pagina originale

Nokia, device più interattivi con Kinetic Concept

Nokia ha presentato un prototipo battezzato Kinetic Concept nel corso della conferenza tenutasi nella giornata di ieri per presentare i nuovi device WP7.

,

Il Nokia World 2011 ha dato alla luce i primi dispositivi del colosso canadese basati su Windows Phone, con i quali intende tornare nuovamente in cima alle preferenze degli utenti nel mercato mobile. Nel corso della conferenza non sono stati tuttavia presentati soltanto smartphone in arrivo a breve sul mercato, ma anche alcune soluzioni che potrebbero vedere la luce nel corso dei prossimi anni: tra essi il Kinetic Concept rappresenta probabilmente quello di maggiore interesse, con potenzialità che potrebbero rivoluzionare il modo di interagire con i dispositivi mobile.

Trattasi di un prototipo messo in mostra per i partecipanti alla keynote che ha messo in luce sin da subito una caratteristica peculiare: la flessibilità della struttura. Il device può infatti essere deformato con l’obiettivo di modificare il classico paradigma di interazione tramite touchscreen: diverse operazioni possono essere infatti eseguite semplicemente piegando verso l’interno oppure verso l’esterno il dispositivo, ruotandolo oppure compiendo altri gesti senza mai toccare lo schermo.

Per zoomare una foto, ad esempio, è sufficiente piegare verso l’interno lo smartphone, mentre la medesima operazione in direzione opposta permette di diminuire il livello di ingrandimento. Premendo su due angoli opposti è possibile scorrere un elenco di qualsiasi genere, oppure spostarsi da un punto ad un altro all’interno di una foto già ingrandita. E se nel mondo multimediale tali feature potrebbero rappresentare un’interessante novità, di importanza ancora maggiore potrebbe essere l’impatto con il settore dei videogame.

Nato da un’idea partorita nei laboratori Nokia nel 2008, il Kinetic Concept risulta attualmente ancora in fase di evoluzione e, a quanto pare, non giungerà sul mercato entro breve tempo. Il 2012 potrebbe tuttavia essere l’anno buono per vederne i primi frutti su larga scala, soprattutto se alle funzionalità realizzate da Nokia si sovrapporrà un livello software quale Windows 8, il cui sviluppo risulta fortemente incentrato sulla realizzazione di nuovi metodi di interazione con i dispositivi elettronici.

Fonte: SlashGear • Immagine: SlashGear • Notizie su: