QR code per la pagina originale

Google News si rinnova: istruzioni per l’uso

Google rivede l'interfaccia del servizio Google News, che d'ora in poi consentirà di calibrare categorie e fonti delle notizie desiderate.

,

Google ha cambiato anche in Italia l’aspetto del proprio servizio Google News. Trattasi di una modifica per molti versi logica e necessaria, qualcosa che rende il servizio più fruibile e, al tempo stesso, omologa l’impatto grafico dell’interfaccia con il resto dei servizi del gruppo. Avviene tutto nel giorno in cui anche YouTube cambia direzione, con modifiche radicali in homepage che rendono l’impatto con il sito e con i contenuti qualcosa di estremamente diverso rispetto a poche ore fa. Una scelta strategica comune, insomma, per due servizi che intendono continuare a porsi come riferimenti per l’utenza che affida a Google il compito di guida quotidiana in termini di intrattenimento ed informazione.

Ma c’è una funzione di imprescindibile importanza a caratterizzare il senso e la natura del nuovo Google News: ogni utente può ora calibrare di proprio pugno l’incidenza delle varie fonti e delle varie categorie sul proprio flusso informativo quotidiano. Si può scegliere, quindi, quale categoria sia più importante per i propri gusti e, al tempo stesso, scegliere quale fonte debba essere considerata preminente. Tramite semplici controlli l’utente può così ottimizzare il proprio personale Google News ad uso e costumo delle proprie necessità e del proprio gusto.

Come personalizzare Google News

Il pulsante “Accedi” nell’angolo a destra è quel che consente di effettuare il login sul servizio: chi ha già effettuato il login in precedenza vedrà invece il proprio nome ed i controlli tradizionali della Google Bar recentemente introdotta (e presto modificata sulla base di nuove scelte funzionali prossime all’implementazione).

Due pulsanti sono il viatico alle scelte successive: “Personalizza le tue notizie” e “Modifica le impostazioni delle tue notizie“:

Impostazioni Google News

Il secondo consente semplicemente di selezionare la tipologia dei contenuti desiderati stabilendo a priori se ricevere o meno aggiornamenti da blog o update riconducibili a comunicati stampa. Il primo introduce invece ad un sistema più raffinato di controllo che con un modulo a scorrimento permette di scegliere se alzare o abbassare la frequenza di presenza delle varie categorie o delle varie fonti all’interno del proprio personale Google News.

Questo, ad esempio, il modulo per calibrare l’importanza delle varie categorie scegliendo “Scienza e tecnologie” come soluzione prioritaria:

Impostazioni Google News

L’interfaccia propone quindi un piccolo elenco di fonti per fornire lo spunto ad una personalizzazione successiva. Chi intende ad esempio avere una maggior presenza di Webnews nel proprio flusso (considerando quindi la fonte come affidabile per il tema specifico) non deve far altro che digitare il nome nell’apposito modulo, aggiungerlo ai parametri di personalizzazione tramite l’apposito “+” e quindi spostare il cursore per aumentarne la frequenza e l’incisività sul flusso delle notizie.

Selezione delle fonti su Google News

Così facendo l’utente ha la possibilità di scegliere da sé le fonti ed il tipo di notizie con cui si intende rimanere quotidianamente aggiornati, senza rimanere passivamente in balia degli algoritmi generalisti che Google mette a disposizione del pubblico. Ed è questa una possibilità di scelta che mette nelle mani dell’utente il pieno controllo sul servizio, rendendo così Google News più utile e personale per chi abbia le competenze, l’impulso e l’intelligenza di scegliere per sé l’informazione, i temi e le fonti di maggior competenza.

Notizie su: