QR code per la pagina originale

Anche il Papa su Twitter diventa social

Papa Benedetto XVI sbarcherà su Twitter con l'account Pope4u con messaggi sociali per arrivare al cuore dei giovani.

,

Anche il Papa Benedetto XVI sta per arrivare su Twitter: avrà un proprio account sul social network dei cinguettii dove diffonderà l’Angelus e i suoi discorsi più importanti. La moda di Twitter sbarca anche in Vaticano, dopo le “twittomelie” che tanto successo hanno riscosso tra i credenti, adesso giunge l’ora del Papa.

A partire dal ieri sul sito Pope2you è apparso il Messaggio di Quaresima di Papa Benedetto XVI suddiviso in 40 tweet, una sorta di prova prima del debutto del suo account su Twitter. Non sarà comunque il Papa a cinguettare direttamente sulla nota piattaforma di micro-blogging, ma l’account sarà gestito dal monsignor Claudio Maria Celli e da altri esperti. Il presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, intervistato dalla Radio Vaticana, ha dichiarato a riguardo:

«Abbiamo aperto il sito Pope2yo, dedicato ai giovani, già da alcuni anni. Per Natale, avevamo offerto la possibilità di meditazioni dalla Terra Santa. Quest’anno, invece, abbiamo pensato di lanciare via Twitter il Messaggio del Papa per la Quaresima. Con l’aiuto anche del Pontificio Consiglio Cor Unum abbiamo scelto delle piccole frasi pensando che potesse essere un modo per far conoscere ai giovani il Messaggio».

Il Papa ha approvato l’iniziativa di approdare su Twitter e ne ha affidato la realizzazione e la gestione dell’account agli esperti:

«Il “tweet” può essere riformulato, ridistribuito, rilanciato, disseminato. Questo richiama l’immagine del Vangelo: il piccolo grano di senape che, sparso sul terreno, produce arbusti dove anche gli uccelli del cielo possono riposare. Ecco, il nostro desiderio era questo: far sì che utilizzando le nuove tecnologie, il Messaggio del Papa per la Quaresima potesse risuonare ampiamente, potesse pervenire al cuore dei giovani, e fruttificare nel loro cuore».

Scopo dell’iniziativa risiederebbe nella grande risonanza che un messaggio condiviso via Twitter può avere tra i giovani: per loro Papa Benedetto XVI si fa social, proprio per giungere dritto al cuore dei più giovani, i quali utilizzano massicciamente i canali sociali e le nuove tecnologie. Il Papa invierà tweet non solo in occasione dell’Angelus domenicale ma anche in occasione di eventi in determinato Paesi oppure per le grandi feste come Natale e Pasqua.

Notizie su: