QR code per la pagina originale

iPad contro iPad

Negli USA il maggior concorrente del nuovo iPad è l'iPad 2, le cui vendite sono di poco minori rispetto al più recente tablet.

,

Mentre tutti i produttori di tablet tentano di sfidare il nuovo iPad con i propri device, v’è una sola tavoletta digitale che oggi compete testa a testa con tale prodotto: è iPad 2. E, al contempo, spopola negli Stati Uniti iPhone 4S, che pare aver conquistato il 73% dei consumatori. Apple sembra oggi detenere una leadership assoluta nel territorio a stelle e strisce.

È quanto rivela Consumer Intelligence Research Partners, che ha diramato alcuni dati utili a comprendere l’andamento delle vendite delle tavolette digitali negli USA, nonché i risultati di un sondaggio effettuato nel mese di febbraio su un campione di 7.348 utenti, relativo alle scelte della clientela in ambito smartphone.

La ripartizione delle vendite di iPad 2 e del nuovo iPad fra febbraio e aprile 2012 era più o meno simile: la società di ricerca afferma che dal momento del lancio della nuova generazione del tablet con la mela morsicata, tale device ha rappresentato il 59% delle vendite complessive del brand iPad, mentre iPad 2, invece, il 41%.

In altre parole, la domanda per il dispositivo Apple di seconda generazione non è poi così tanto inferiore a quella per il nuovo tablet: durante l’ultima trimestrale Apple, Tim Cook aveva spiegato agli investitori che il gruppo sta vendendo così tante unità di nuovo iPad che quasi stenta a star dietro alla produzione. Ciò significa che, data la differenza del 18% di market share tra i due device di Cupertino, anche iPad 2 starebbe garantendo all’azienda ingenti vendite. Un successo del genere pare sia dovuto alla riduzione di prezzo (pari a 100 dollari/euro) che ha subito iPad 2 al momento del lancio della nuova generazione: tagliare il costo di una tavoletta digitale oggi ancora altamente competitiva avrebbe dunque attirato in massa l’interesse dei consumatori USA.

Consumer Intelligence Research Partners decreta il successo dei prodotti Apple anche per quanto riguarda il segmento smartphone: il sondaggio effettuato ad aprile su un target specifico, ovvero quello della clientela iPhone, dimostra come il 73% di coloro che hanno deciso di acquistare un nuovo telefono cellulare abbia scelto iPhone 4S, mentre il 38% ha effettuato uno switch passando a uno smartphone Android o BlackBerry.

Se tale sondaggio riflette davvero il reale andamento del mercato smartphone statunitense, significa che il numero di utenti che passano da un iPhone a uno smartphone concorrente è oggi ancora più alto di quello rivelato durante le scorse festività natalizie: allora, era il 36% dell’utenza ad aver deciso di cambiare passando ad un’altra piattaforma. Certo, v’è solo il 2% di differenza tra allora e oggi, ma è comunque un dato che potrebbe far intuire una leggera perdita di appeal per il più recente smartphone di Cupertino.

Tra coloro che hanno deciso di comprare un iPhone 4S, il 50% ne ha scelto la versione con memoria da 16 GB, il 36% quella da 32 GB e il restante 16% ha optato per la soluzione high-end da 64 GB. Se tre quarti dell’utenza Apple ha scelto iPhone 4S, la restante fetta di mercato ha deciso di acquistare un iPhone 4, che negli USA è disponibile a 99 dollari con un contratto biennale da stipulare con gli operatori telefonici. iPhone 3GS rappresentava, ad aprile, solo il 5% delle vendite totali.

Fonte: AllThingsD • Via: Apple Insider • Notizie su: