QR code per la pagina originale

Facebook, utenti insoddisfatti passano a Google+

Gli utenti hanno espresso un livello di soddisfazione maggiore per Google+ rispetto a Facebook.

,

Dopo circa un anno dall’esordio, Google+ è riuscito a superare Facebook. Il social network di Mark Zuckerberg rimane ancora saldamente in testa come numero di iscritti, ma secondo un sondaggio effettuato dall’American Customer Satisfaction Index, gli utenti statunitensi hanno manifestato una maggiore soddisfazione per Google+, mentre il gradimento per Facebook è in declino.

Lo studio dell’American Customer Satisfaction Index (ACSI), che permette di valutare il grado di soddisfazione verso i servizi online, è stato esteso quest’anno ai social media, tra cui Facebook, Google+, Twitter, Pinterest e LinkedIn. Wikipedia rimane ancora il leader con un punteggio ACSI pari a 78 su 100, ma ora l’enciclopedia online è stata affiancata da Google+ che, al debutto, si è posizionato subito in testa con lo stesso punteggio.

Crolla invece il livello di soddisfazione nei confronti di Facebook che ora occupa il fondo della graduatoria con un punteggio di 61 su 100, il peggiore risultato dell’intero indice. I motivi che hanno spinto gli utenti ad abbandonare il social network di Menlo Park sono principalmente tre: la Timeline, le inserzioni pubblicitarie e la privacy. Il recente cambiamento dell’interfaccia non è stato accettato da tutti gli utenti, molti dei quali avrebbero preferito avere una possibilità di scelta tra il vecchio e il nuovo profilo. Gli iscritti inoltre lamentano la presenza di troppi annunci pubblicitari e uno scarso rispetto per la privacy.

Google+ offre una migliore esperienza mobile e una maggiore integrazione con altri servizi, come Gmail, il motore di ricerca e YouTube. Facebook comunque rimane ancora il leader del mercato con i suoi 900 milioni di iscritti, ma questo monopolio potrebbe vacillare se l’azienda non riuscirà ad accontentare i suoi utenti. Google+ ha superato recentemente i 250 milioni di iscritti ed entro fine anno è previsto il raggiungimento della soglia dei 400 milioni di utenti.

Notizie su: ,