QR code per la pagina originale

Google compra Wildfire e la sorella di Zuckerberg

Google ha acquisito Wildfire per il social marketing e dunque anche Arielle Zuckerberg, sorella di Mark Zuckerberg, impiegata nella startup.

,

Google ha appena confermato l’acquisizione di Wildfire Interactive, divenuta d’interesse per Mountain View per via del software proprietario di social advertising. La notizia è rilevante non solo perché la startup potrà aiutare il colosso delle ricerche a spingere sulla pubblicità, ma anche perché Wildfire ha una dipendente dan cognome ben noto: Arielle Zuckerberg, la sorella di Mark Zuckerberg, è ora a tutti gli effetti dipendente Google.

Secondo una fonte che si dichiara vicina a una delle due società, l’operazione di acquisto sta portando nelle casse dei dirigenti Wildfire una cifra che si aggira sui 250 milioni di dollari, al cambio circa 203 milioni di euro. Wildfire è divenuta nota per la creazione di una piattaforma che si collega a Facebook, Twitter, Pinterest, LinkedIn e altre reti sociali, e che consente nello specifico agli inserzionisti di gestire i propri brand in maniera diretta e ottimale. Peraltro, la startup ha collaborato anche con altre società di grosso calibro quali Amazon e Sony Corporation, dunque Google potrà avvantaggiarsi di tali contatti e sfruttare di conseguenza un partner così importante, nonché l’abilità del team appena assunto.

Curioso vedere come Mark Zuckerberg in poche ore si stia ritrovando ad affrontare una situazione del genere: innanzitutto, dovrà naturalmente fare i conti con il gruppo di Sergey Brin e Larry Page per continuare a portare avanti la collaborazione con Wildfire, inoltre appena conclusa l’operazione vedrà la sorella minore tra le fila del proprio maggior rivale.

Al contrario di Randi Zuckerberg, che tra l’altro è stata per anni alle dipendenze di Facebook, Arielle Zuckerberg non si è mai espressa a favore del social network del fratello se non criticandolo per il design sul proprio blog personale. Randy Zuckerberg al contempo ha condiviso un tweet scrivendo: «Congratulazioni Wildfire! Adesso ci sono più Zuckerberg in Google che in Facebook ;)».

Fonte: Wildfire • Via: DailyMail • Notizie su: