QR code per la pagina originale

Steve Wozniak attacca iCloud

Steve Wozniak invita ad usare con maggior accortezza i servizi cloud: in futuro potrebbero dare gravi problemi.

,

Steve Wozniak, il celebre co-fondatore di Apple, si scaglia senza troppi complimenti contro i servizi di cloud storage, dichiarando a un talk show che abusarne potrebbe portare a gravi problemi nei prossimi anni. Una moda assai preoccupante la definisce Woz, che invita con pochi mezzi termini di controllare questa mania e fresenia di caricare tutto, sempre e comunque tra le nuvole virtuali del Web.

Steve parla chiaro e si dice sinceramente preoccupato di un futuro in cui tutti i contenuti possano essere memorizzati in iCloud, per i rischi orribili che potrebbe generare. Questo perché, a suo parere, la moda del cloud uccide il possesso personale dei dati, i quali, una volta trasferiti in Rete, fanno diminuire il potere di controllo da parte dell’utente.

Affermazioni che non arrivano a caso, visto che la corsa al cloud è definitivamente iniziata da tempo e vede coinvolti tutti i maggiori protagonisti del settore. La stessa “sua” Apple ha investito fortemente verso i servizi di iCloud, e non si esclude che in futuro possa rappresentare ancora di più un tassello fondamentale per l’esperienza d’uso offerta dai suoi Mac e dispositivi mobile. Il cloud ha dimostrato di essere un mezzo dalle proprietà eccezionali, ma come per ogni cosa può creare danni se utilizzato in modo improprio.

E non si parla solo degli utenti, ma delle stesse aziende che forniscono il servizio. È chiaro che i timori inespressi di Wozniak riguardano soprattutto la sicurezza, aldilà del mero possesso dei dati. Con il crescere del cloud, Apple e le altre società del settore dovranno compiere sforzi importanti per garantire ai loro utenti che il materiale depositato sia davvero memorizzato al sicuro.

Notizie su: ,