QR code per la pagina originale

Microsoft, previsti oltre 3 milioni di Surface

Microsoft potrebbe produrre almeno 3 milioni di unità di Surface entro fine anno, distribuendo il tablet in varie edizioni ed anche in abbonamento.

,

Il Surface giungerà sul mercato nel corso del prossimo autunno, sancendo l’esordio ufficiale di Microsoft nel mondo dei tablet. L’azienda di Redmond non ha ancora reso note le proprie strategie di vendita, lasciando spazio in tal senso ai rumor: gli ultimi giungono da IDC, secondo cui il gruppo avrebbe intenzione di produrre almeno 3 milioni di unità entro la fine del 2012, lasciando intuire l’intenzione di distribuire la tavoletta non solo attraverso il proprio store ufficiale, bensì anche grazie a collaborazioni con rivenditori esterni.

Microsoft, insomma, vuole bagnare l’esordio del proprio tablet con un programma di vendite a 360 gradi, cercando di conquistare rapidamente il cuore degli utenti facendo leva su un marchio di assoluta importanza quale quello di Windows. Proprio il sistema operativo che ha sancito il successo di Redmond sarà rilasciato in due versioni, una dedicata alle architetture x86 di Intel ed una invece al segmento ARM, consentendo così di ampliare l’offerta e variegare le soluzioni a disposizione degli utenti.

Sempre da IDC giungono inoltre voci di un possibile programma di vendita in abbonamento, permettendo così ai clienti di affrontare un costo iniziale decisamente inferiore rispetto a quello che caratterizzerà l’acquisto tradizionale. Un canone mensile potrebbe quindi offrire connettività e servizi aggiuntivi, forse in qualche modo legati alla stessa Microsoft ed ai suoi progetti in chiave multimediale, cercando di arricchire un’offerta che deve fare i conti con l’insuccesso registrato in passato da tale approccio nel segmento netbook.

Il rischio, proseguono gli analisti di IDC, è quello di vedere nuovamente fallire un paradigma di distribuzione che fino ad oggi ha rappresentato una delle chiavi di volta del successo degli smartphone, ma che al tempo stesso nel mondo dei PC non sembra essere in grado di attecchire con la stessa efficacia. Ciò che è certo è che Microsoft intende sfruttare tutte le carte a propria disposizione, valutando attentamente ogni soluzione a disposizione per scegliere la strada migliore che conduca al successo.

Fonte: CNET • Notizie su: