QR code per la pagina originale

Amazon, nuovi Kindle per sfidare l’iPad (update)

Amazon stupisce tutti presentando due nuovi Kindle, un nuovo Kindle Fire e tre Kindle Fire HD: 7 pollici, 8.9 pollici ed LTE.

,

Amazon ha catturato la scena con un evento speciale nel quale ha annunciato tutte le novità relative alla famiglia Kindle. Il gruppo ancora una volta ha scommesso su prezzi e prestazioni, proponendo una visione propria del settore con soluzioni tali da rendere del tutto peculiare l’offerta del gruppo di Bezos. Amazon porta così sul mercato un nuovo Kindle Fire in duplice versione, oltre ad un rinnovato Kindle Touch ed alcune offerte sui contenuti. Il tutto condito con una sorpresa finale in salsa LTE ed una serie di frecciate dritte al cuore dell’offerta Apple.

Queste tutte le novità. E queste tutte le immagini.

Update
Disponibili tutti i dettagli relativi alla distribuzione in Italia dei nuovi Kindle, Kindle Fire e Kindle Fire HD.

Kindle Touch

Il nuovo Kindle Touch viene presentato anzitutto con un prezzo ancora una volta ridotto, il che offre ad Amazon ancora una volta il ruolo del gruppo con il dispositivo per la lettura di ebook al costo minore sul mercato. Il nuovo Kindle Touch sarà infatti disponibile a partire dal 1 ottobre al prezzo di 119 dollari, che diventano 179 nella versione Wi-Fi+3G. Il prezzo viene ridotto invece a 69 dollari per la versione base del Kindle, che offre caratteri più leggibili, cornice scura e cambio di pagina più veloce.

Le novità del nuovo Kindle Touch sono in un display con maggior densità di pixel, un profilo inferiore in termini di superficie ed un contrasto maggiore a favorire la visibilità dei caratteri. La nuova tecnologia è stata battezzata “Paperwhite” e configura per Amazon un passo avanti fondamentale per rigettare lontano le ambizioni di gruppi concorrenti (quali il Nook di Barnes&Noble). Il nuovo display, dotato peraltro di una particolare tecnologia antiriflesso per migliorare ulteriormente la leggibilità in ogni condizione di luminosità, dovrebbe peraltro offrire performance incrementate pur a parità di consumi, il che non andrà pertanto a pesare sull’ampia autonomia di cui Kindle da sempre gode.

Kindle Fire e Kindle Fire HD

La novità più attesa della serata era nella nuova edizione del tablet Amazon. Nella fattispecie il gruppo ha presentato due prodotti distinti, incrementando così per la prima volta la diagonale del display rispetto alla soluzione originale da 7 pollici. L’offerta si distingue pertanto in Kindle Fire e Kindle Fire HD, con quest’ultimo elevato ad una dimensione pari a 8.9 pollici. E le novità arrivano sulla scia di risultati eclatanti sul mercato, con Bezos pronto a sfoderare numeri di grande spessore per evidenziare quanto il Kindle Fire sia stata un’idea in grado di far breccia sul difficile contesto odierno dei tablet.

Il nuovo Kindle Fire porta agli utenti soprattutto performance migliorate sotto ogni punto di vista: + 40% a livello di processore, +100% a livello di RAM, durata della batteria sensibilmente migliorata rispetto a quella attuale (considerata, con ogni evidenza, sufficiente all’uso medio che l’utente fa del piccolo tablet Amazon). Il dispositivo sarà disponibile a partire dal 14 settembre al prezzo di 159 dollari, ossia 40 dollari in meno rispetto alla versione precedente (da giorni ormai non più disponibile sul mercato).

Il tradizionale Kindle Fire da 7 pollici, però, d’ora in avanti conoscerà anche un fratello maggiore denominato Kindle Fire HD, disponibile in due versioni di dimensioni e caratteristiche diverse. La versione più grande si distinguerà dal primo non soltanto in termini di dimensioni (8.9 pollici la diagonale massima del display, con definizione 1920×1200), ma anche in quanto ad hardware. In particolare Amazon annuncia l’utilizzo di un processore Texas Instruments OMAP 4470, in grado di offrire prestazioni di alto livello con cui gestire un ampio ventaglio di contenuti e servizi sul dispositivo.

E se la qualità video non basta, Amazon punta anche sull’audio: un’immagine mostrata ai giornalisti accorsi per la presentazione illustrava lo standard del settore, ossia una cassa mono su di un iPad, e tutto ciò per confrontare quella che sarà la nuova offerta Dolby Digital Plus delle casse stereo dei Kindle Fire HD.

Per migliorare la qualità degli streaming, infine, Amazon ha previsto per il nuovo device una struttura più complessa per la ricezione del segnale Wi-Fi: una doppia antenna con tecnologia MIMO per ottimizzare la ricezione in ogni posizione, qualunque sia l’impugnatura adottata, e per aumentare la velocità dei trasferimenti. Il confronto con Nexus 7 ed Apple iPad diventa l’ennesima schermata usata da Bezos per affermare la superiorità del Kindle rispetto alla concorrenza, con la tecnologia legata al Wi-Fi che diventa così uno dei primi motti d’orgoglio della nuova offerta.

Il nuovo Kindle Fire HD sarà sul mercato con in dotazione alcuni giochi e 2GB di contenuto, il che consiglia il gruppo di portare a 16GB la quantità minima di memoria prevista. Tre le versioni: 7 pollici con processore da 1,2 GHz, e 8,9 pollici con processore da 1,5 GHz. La terza versione ha anche la connettività 4G (ne parliamo più avanti). Tutte le versioni saranno disponibili sul mercato USA a partire dal 14 settembre al prezzo rispettivamente di 199, 299 e 499 dollari. Prezzi che Amazon intende sottolineare con estrema forza:

Come sono possibili questi prezzi? Vogliamo far soldi quando l’utenza USA i nostri dispositivi, non quando COMPRA i nostri dispositivi.

Kindle Fire HD LTE

Ogni allusione a Cupertino, ovviamente, non è assolutamente casuale. Per cui ecco l’ennesima frecciata firmata Bezos: anche Amazon avrà un tablet da 499 dollari (ed è questa una sorta di “one more thing” di declinazione Amazon), ma sarà un Kindle Fire HD con due caratteristiche aggiuntive: il doppio della memoria (32GB) e connettività LTE.

Quest’ultimo device sarà disponibile a partire dal 20 novembre e l’utenza potrà accedervi anche mediante un acquisto in abbonamento per comprendere un piano dati nel pacchetto: i numeri snocciolati da Bezos dimostrano come nel giro di un anno la connettività (250MB al mese, 20GB di storage remoto e 10 dollari di credito per l’acquisto su Amazon) ed il tablet costano all’utente 549 dollari, mentre chi sceglie un iPad dovrà sborsare 959 dollari. La differenza si pesa in dollari e si fa pertanto sostanziale.

Se alle novità legate ai dispositivi si aggiungono le grandi novità legate a servizi ed applicazioni, l’offerta Kindle diventa oggi molto più estesa ed estremamente più concorrenziale. Amazon dimostra di voler fare di più con i propri device e di desiderare una fetta della torta più ampia di quel 22% di vendite negli USA ottenute negli ultimi mesi.

Notizie su: