QR code per la pagina originale

Winklevoss, un altro social network dopo Facebook

I gemelli Winklevoss non si arrendono: hanno investito parte del denaro di Mark Zuckerberg per SumZero.

,

Cameron e Tyler Winklevoss tornano alla carica dopo la vicenda Facebook e hanno appena investito in un altro social network: si chiama SumZero ed è un canale sociale per investitori, su cui scommettono un milione di dollari. Hanno usato una parte dei 65 milioni di dollari che hanno ottenuto come risarcimento da Mark Zuckerberg nella battaglia legale per la paternità di Facebook.

Lo riporta il Wall Street Journal che ha avuto modo di intervistare i gemelli Winklevoss, con Tyler che ha dichiarato come «la banda è tornata insieme, vogliamo essere coinvolti e rimboccarci davvero le maniche». Detto addio alla delusione Facebook, vogliono ripartire da dove avevano lasciato, ovvero un social network nascente su cui puntare per il proprio futuro.

Si tratta del primo investimento che i due atleti fanno con i fondi della loro impresa, Winklevoss Capital, creata nello scorso febbraio. E Tyler e Cameron hanno messo gli occhi su SumZero: è stato fondato nel 2008 da due loro ex colleghi universitari, nonché ex colleghi di Mark Zuckerberg, ovvero Aalap Mahadevia e Divya Narendra. Proprio Narendra è stato uno dei personaggi secondari del film The Social Network, dedicato alla nascita di Facebook, e uno dei testimoni dei Winklevoss nel processo contro Mark Zuckerberg.

SumZero ha attualmente 7.500 iscritti ed è un social network per professionisti che permette agli investitori di diventare membri solo se davvero impegnati nel campo degli investimenti, una restrizione paragonabile a quella che Facebook aveva imposto all’inizio, quando occorreva un indirizzo email .edu per registrarsi. Si può diventare membri su SumZero solo se si è nel “Buy Side“, ovvero se si appartiene a hedge fund, fondi comuni o società di private equity. Narendra rivede personalmente le domande di iscrizione e solitamente ne boccia il 75%.

Notizie su: ,