QR code per la pagina originale

NVIDIA: meglio un tablet che un PC economico

NVIDIA punta molto sul mercato mobile con i chip Tegra. Per questo motivo, il CEO dell'azienda consiglia di acquistare un tablet.

,

NVIDIA occupa un ruolo di primo piano sul mercato mobile, grazie al chip Tegra 3, ma è ancora leader nel settore dei PC dove offre le schede video della serie GeForce. Nonostante ciò, Jen-Hsun Huang ritiene che i consumatori dovrebbero acquistare un tablet piuttosto che un PC economico. Queste parole sono state pronunciate dal CEO dell’azienda di Santa Clara nel corso di una conference call con gli investitori dopo la diffusione della trimestrale che ha visto il fatturato raggiungere il record di 1,2 miliardi di dollari.

È ormai evidente che i tablet abbiano eroso buona parte delle vendite dei PC. NVIDIA è stata in grado di prevedere questo trend, sviluppando gli ottimi processori della famiglia Tegra. Oggi il chip Tegra 3 è utilizzato da Microsoft nel Surface, da ASUS nei suoi dispositivi basati su Android e Windows RT, da Google nel Nexus 7 e da Acer nei tablet IconiaTab, oltre che in alcuni smartphone di fascia alta, come i One X/X+ di HTC e l’Optimus 4X HD di LG. Il 30% dei profitti di NVIDIA deriva da chip non destinati ai PC, una percentuale 10 volte maggiore rispetto a 3 anni fa.

Durante la conference call, Jen-Hsun Huang ha dichiarato:

I tablet di oggi sono versatili e trasformabili. Ora con Microsoft Surface e Windows RT la distinzione tra un tablet e un notebook economico è quasi scomparsa. Il futuro dei PC a basso costo sono i tablet. Secondo la nostra visione, il mercato PC sta per essere mangiato dai tablet.

Attualmente il 70% dei profitti di NVIDIA deriva dalle schede GeForce di fascia alta, ma per il futuro l’azienda prevede una diminuzione delle vendite, mentre i mercati di tablet e smartphone cresceranno ancora. Per questo motivo, Huang suggerisce agli utenti di acquistare un tablet che consente di eseguire gli stessi compiti di un computer di fascia bassa. Il consiglio, ovviamente, non è disinteressato.

Fonte: CNET • Notizie su: