Sanyo HD1000: piccola ma ricca di funzionalità!

Sotto una scocca dal design davvero compatto ed elegante si nasconde un prodotto ricco di interessanti funzionalità.Si tratta della videocamera Sanyo VPC-HD1000, una compatta dotata di un potente sensore CMOS in grado di catturare video ad alta definizione cioè con una risoluzione di 1920×1080 pixel a 60 fps.I dati sono memorizzati su comuni schede SD

Sotto una scocca dal design davvero compatto ed elegante si nasconde un prodotto ricco di interessanti funzionalità.

Si tratta della videocamera Sanyo VPC-HD1000, una compatta dotata di un potente sensore CMOS in grado di catturare video ad alta definizione cioè con una risoluzione di 1920×1080 pixel a 60 fps.

I dati sono memorizzati su comuni schede SD le cui piccole dimensioni e il basso consumo energetico consentono di realizzare questi piccoli oggetti di alta tecnologia. Su una scheda da 8 GB è possibile registrare ben un’ora e mezza di video in formato MPEG-4.

L’ottica è di elevata qualità, superiore alla media di prodotti simili. Lo zoom ottico raggiunge i 10x, l’ampia apertura f/1.8 è molto utile per le scene poco illuminate e con i suoi 38-380 mm (eq. 35 mm) ci fornisce anche un ampio campo visivo.

Interessanti anche le varie funzioni per scorrere rapidamente i video di grandi dimensioni e per compiere un po’ di editing direttamente in camera.

Inoltre abbiamo:

  • display da 2,7″;
  • uscita HDMI;
  • stabilizzatore digitale d’immagine;
  • modalità di controllo manuale;
  • possibilità di scattare foto a 4 MP;
  • ampia e comoda connettività tramite docking station.

Il prezzo di 720 euro, per il momento, è elevato ma è abbastanza giustificato dalle ottime caratteristiche tecniche.

Ti potrebbe interessare
Brilla Alcatel-Lucent dopo i risultati trimestrali
trimestrali

Brilla Alcatel-Lucent dopo i risultati trimestrali

Alcatel Lucent sul finale di seduta di ieri guadagnava un 17,3% alla Borsa di Parigi dopo aver comunicato nel terzo trimestre 2008 una perdita inferiore al previsto e la possibile cessione della quota in Thales.La perdita ammonta a 40 milioni di euro, dai 345 milioni di un anno fa, mentre le previsioni ne stimavano 73