QR code per la pagina originale

Spb Mobile Shell si rinnova

,

Le case produttrici di smartphone e palmari operanti con Windows Mobile propongono sempre più frequentemente personalizzazioni nell’interfaccia utente, cercando di renderla più amichevole e funzionale.

Un tipico esempio è rappresentato dall’ormai consolidata TouchFLO di HTC, che ha avuto un buon riscontro tra gli utenti, forte delle semplificazioni offerte in sede di composizione, navigazione e selezione durante l’interazione con i diversi programmi.

Ci eravamo già occupati in un precedente post di una soluzione alternativa denominata Mobile Shell proposta dalla software house SPB, dedicata al cambiamento dell’aspetto dell’interfaccia del palmare, cercando di valutarne pro e contro.

Recentemente la casa madre ha rinnovato il programma con il rilascio della versione 2.0. Si tratta di un aggiornamento significativo, in quanto si è in presenza di una rivisitazione marcata dell’aspetto grafico.

Sin dalla finestra Oggi si nota il nuovo look elegante e capace di fornire le principali informazioni in modo chiaro, quali data e ora, appuntamenti, profili telefonici e livelli di batteria e segnale.

Il menù facilitato consente di accedere comodamente alle applicazioni, toccando anche con un dito le icone ben dimensionate. Le transazioni animate rendono l’interfaccia accattivante sul piano estetico. E’ inoltre disponibile un elenco costituito dai programmi utilizzati recentemente.

Anche la sezione dei contatti è stata ottimizzata per muoversi agilmente tra le chiamate recenti e per effettuare le ricerche. La visualizzazione a schermo intero agevola la lettura delle informazioni associate ai singoli record, facilmente identificabili dalle foto associate.

Il programma è pienamente personalizzabile: l’utente può infatti modificare sia l’aspetto che il colore e può velocemente accedere alle proprietà delle singole applicazioni.