QR code per la pagina originale

Microsoft: abbiamo vinto la guerra delle console

Secondo Microsoft, storicamente la console che negli USA raggiunge per prima i 10 milioni di unità vendute vince poi la battaglia contro la concorrenza. E questo traguardo è stato raggiunto dalla Xbox 360, forte peraltro di 12 milioni di utenti Xbox Live

,

Comunicato pomposo, solenne, celebrativo. C’è un obiettivo da festeggiare, c’è un primato da sbandierare. Microsoft si muove con sicurezza sul terreno della Xbox 360 e, nel giorno in cui Sony vola in borsa anche grazie al buon risultato della PlayStation 3, Redmond intende far mangiare polvere al diretto inseguitore autoproclamando la Xbox 360 come la miglior console di terza generazione.

«Microsoft annuncia che la Xbox 360 ha venduto 10 milioni di unità negli Stati Uniti, diventando così la prima console della corrente generazione ad abbattere il limite dei 10 milioni. La base statunitense contribuisce a vendite globali di oltre 19 milioni, più di ogni altra console [di terza generazione]». E tali dati non sono semplicemente fini a se stessi: « quest’anno sarà il migliore nella storia dell’industria dei video game […] la storia ci insegna che la prima compagnia a raggiungere vendite per 10 milioni di unità vince la battaglia nella sua generazione. Siamo posizionati per stabilire un nuovo punto di riferimento per l’industria».

Microsoft fa leva sul passato per disegnare oggi il futuro del settore. Oltre ai 12 milioni di utenti iscritti al servizio Xbox Live, la console ospita ben 16 “titoli di platino” che hanno venduto più di 1 milione di unità (tra i quali Halo 3, Guitar Hero, Call of Duty e il nuovo Grand Theft Auto IV). Il comunicato diramato compie inoltre un confronto diretto con la concorrenza: per Xbox 360 esistono ben 91 titoli ad aver avuto 80/100 da Metacritic, cifra che scende a 50 sulla PS3 ed a 22 per Wii.

In giornata Sony aveva comunicato di aver raggiunto a livello globale quota 9 milioni di unità distribuite a livello globale, ma il confronto con la Xbox 360 è ovviamente viziato dal ritardo con cui Sony ha portato la PS3 sul mercato (ritardo dovuto in parte alla strenua volontà di spingere il formato Blu Ray con una strategia che ha già premiato nel versante dell’alta definizione). Sul mercato USA, quello preso in considerazione da Microsoft (con ovvio interesse, vista la debolezza dimostrata sul fronte orientale), Nintendo si difende con 8.8 milioni di Wii vendute contro i 4.4 milioni di PS3 accreditati a Sony da NPD.

Respinta, nel frattempo, l’ipotesi di una nuova Xbox “540” pronta per il 2009: Microsoft intende spremere fino in fondo la console odierna ed i prossimi update potrebbero limitarsi a semplici revisioni hardware (per ridurre i problemi di affidabilità sperimentati), a nuovi controller ed a variazioni minimali del software.