QR code per la pagina originale

Parental Control: guida per i genitori meno esperti

L'uso del PC da parte di un minorenne può essere pericoloso in diversi casi, che possiamo dividere in due grandi categorie: i pericoli per il computer, a causa dell'uso da parte, ad esempio, di bambini ed il pericolo per i minorenni che usano il computer. Per risolvere questa seconda problematica, approfondiamo passo per passo la procedura che ci permette di usare il Parental Control, in modo da renderla possibile anche ai genitori meno esperti.

,

Il Controllo Genitori (“Parental Control”) è quella serie di funzionalità che permette, o dovrebbe permettere, ai genitori (in inglese, “parents”) di controllare l’uso del computer da parte dei figli minorenni.

L’uso del PC da parte di un minorenne, infatti, può essere pericoloso in diversi casi, che possiamo dividere in due grandi categorie: i pericoli per il computer, a causa dell’uso da parte, per esempio, di bambini e il pericolo per i minorenni che usano il computer.

Per la prima categoria di problematiche, alcuni consigli sono stati dati nel post che tratta della disabilitazione/non disabilitazione dell’UAC.

Per la seconda categoria, abbiamo un post di Orazio Tassone, che ha già illustrato, a grandi linee, come utilizzare il Controllo genitori in Windows Vista e un video-tutorial pubblicato su Webnews: andiamo ora ad approfondire passo per passo questa procedura, in modo da renderla possibile anche ai genitori meno esperti.

Accediamo dunque, come indicato da Orazio, al “Pannello di Controllo” dal menu di Avvio, cliccando su “icona di Windows/Pannello di Controllo”. Tra le voci del pannello, ne troveremo un’intitolata “Account utente e protezione per la famiglia”. Sotto il titolo, troviamo alcune voci più piccole, in azzurro. Sia la voce verde che quelle azzurre sono cliccabili, per accedere alle impostazioni relative.

  • Per creare un account per il minorenne: cliccando sulla seconda voce azzurra, “Aggiungi o rimuovi account utente”, è possibile accedere alla finestra di creazione di un nuovo account per il computer. Se il minorenne non ha un suo account, è il momento giusto per crearlo; se invece lo ha già ci basterà modificarlo. Per crearlo, cliccare su “Crea nuovo account” e impostare il nome e selezionare l’opzione “Utente standard”, confermando poi col pulsante “Crea Account”. Saremo riportati alla finestra degli account, dove vedremo presente anche quello appena creato, con un’immagine che lo identifica. Cliccando sull’immagine, possiamo accedere alle altre impostazioni dell’account, per esempio per modificarne l’immagine stessa;
  • Accedere al controllo genitori per l’account del minorenne: esistono diverse strade per arrivare alla finestra che ci interessa a questo punto. Ecco due possibili alternative: dalla finestra delle impostazioni dell’account creato, cliccando su “Imposta Controllo genitori” oppure direttamente dal Pannello di Controllo, cliccando sulla voce azzurra “Imposta Controllo genitori per qualsiasi utente”. Tramite uno di questi passi, arriveremo alla finestra intitolata “Scegliere un utente e impostare il controllo genitori”. Se non abbiamo messo una parola chiave di protezione dell’account questo è il momento giusto: accediamo alle impostazioni del nostro utente amministratore e proteggiamolo con una password;
  • Per impostare le opzioni per il controllo genitori: Clicchiamo sull’immagine dell’utente minorenne. Saremo portati nella finestra dove impostare le modalità di utilizzo del computer. Dobbiamo spuntare le opzioni “Attivo, applica le impostazioni correnti” per “Controllo genitori” (potremo in qualsiasi momento selezionare invece “Inattivo”, come di default, per disattivare anche momentaneamente il controllo sull’account, mantenendo le impostazioni del Controllo genitori qualora lo volessimo riattivare in seguito) e “Attivo, raccoglie informazioni sull’utilizzo del computer” per “Rapporto attività”. Sotto, troviamo le impostazioni di Windows che riguardano:
    1. Filtro Web di Windows Vista”, per bloccare l’accesso a determinati siti o a gruppi di siti (con il blocco automatico per livelli) e al download;
    2. “Restrizioni di orario”, per consentire l’utilizzo del computer solo in alcuni orari: cliccandoci, vedremo una sorta di calendario settimanale diviso in quadratini, che corrispondono agli orari. Se clicchiamo e trasciniamo il puntatore del mouse su un gruppo di quadratini, questi diventeranno azzurri: significa che quegli orari sono bloccati. È dunque attivata come predefinita la voce “Bloccata”, che possiamo attivare anche con un click sul quadratino azzurro in basso che ne porta la dicitura. Allo stesso modo, se vogliamo invece sbloccare degli orari già bloccati, basterà un click sul quadratino bianco con la voce “Consentita” e trascinare il mouse sugli orari da sbloccare;
    3. “Giochi”, per bloccare o consentire l’accesso ai giochi e, volendo, impostarne la classificazione o bloccare giochi specifici;
    4. “Consenti e blocca programmi specifici”: cliccandoci vedremo che di default il minorenne può utilizzare qualsiasi programma, ma se scegliamo l’opzione per fargli “utilizzare solo i programmi consentiti”, ci apparirà una casella in cui verranno elencati tutti i programmi attualmente installati sul computer. Potremo dunque mettere il segno di spunta su quelli di cui vogliamo consentire l’utilizzo e non metterlo per quelli che vogliamo bloccare.

    A destra, altre quattro voci ci danno un veloce resoconto delle impostazioni correnti relativamente alle opzioni appena analizzate. Al termine della configurazione, confermiamo le modifiche cliccando sul pulsante “Ok”;

  • Per controllare il rapporto delle attività svolte: Dal momento che abbiamo abilitato il “Rapporto attività”, abbiamo da ora in poi la possibilità di controllare tutte le attività che sono state svolte con l’account del minorenne. Per farlo, ci portiamo ancora una volta sul Pannello di Controllo e torniamo a cliccare su “Imposta controllo genitori per qualsiasi utente”, in azzurro e poi sull’immagine dell’utente minorenne, per entrare nella finestra dove impostare le modalità di utilizzo del computer. Come prima, possiamo arrivare a questa finestra anche tramite gli altri percorsi indicati. Sotto l’immagine dell’utente vedremo la voce “Visualizzare il rapporto sulle attività”, accompagnata da un’iconcina che rappresenta un quaderno azzurro.

    Cliccandoci, apriremo una finestra con il resoconto di tutte le attività svolte: dal menu di sinistra possiamo cliccare sui piccoli segni “+” per espandere i sottomenu e andare a controllare tutte le attività singolarmente, inclusi i programmi utilizzati, i siti visitati, i tempi di connessione.

In ogni caso è importante ricordare che il primo controllo andrà fatto di persona, prima di tutto seguendo il bambino nelle sue attività, poi se possibile aiutandolo a imparare un uso corretto della macchina. Un consiglio a priori: non lasciare il computer nella cameretta del bambino può essere un primo passo per non lasciarci sfuggire un uso non desiderato.