Enjoy Turin

Enjoy, il servizio di car sharing di Eni, scende ufficialmente tra le strade di Torino: dopo Milano, Roma e Firenze, le 500 rosse nella città della Fiat.

Parliamo di

Torino, città dell’auto, da oggi è anche la città del car sharing: enjoy, il servizio di auto in condivisione targato Eni, sbarca tra le strade della capitale sabauda e propone anche in Piemonte il modello già avviato con successo a Milano, Roma e Firenze.

Enjoy a Torino

«A Torino le auto avranno libero accesso e transito nelle ZTL Centrale e Romana (mentre non sarà possibile nelle ZTL trasporto pubblico, ZTL Valentino e ZTL pedonali) e potranno essere rilasciate al termine dell’utilizzo – o anche in modalità “sosta” – in qualsiasi parcheggio consentito dal Codice della Strada, compresi gli spazi a pagamento delimitati da strisce blu, all’interno dell’area coperta dal servizio»: sono questi i paletti che tracciano il perimetro dell’esordio di enjoy a Torino, evidenziando regole e opportunità a cui i cittadini torinesi potranno attingere nel novero di questa nuova soluzione per il trasporto tra le vie cittadine.

La flotta iniziale comprende quattrocento Fiat 500 rosse che potranno muoversi su un’area complessiva di circa 45kmq. Oltre ai parcheggi liberi e quelli in zona blu, saranno disponibili ulteriori aree presso stazioni di servizio Eni posizionate in zone strategiche della città e nel contesto dei flussi ad alta circolazione del concentrico. Tutte le auto del servizio enjoy sono omologate euro 6 ed in grado di trasportare fino a 4 persone (a differenza di Car2Go, lanciato a Torino soltanto poche ore prima, le cui vetture possono trasportare soltanto fino ad un massimo di 2 persone).

Prezzi e offerta

I prezzi sono i medesimi già previsti nelle altre città presso cui enjoy ha già messo a segno oltre 2,5 milioni di noleggi con all’attivo più di 250 mila iscritti:

  • 25 centesimi al minuto con auto in movimento
  • 10 centesimi al minuto con auto in modalità sosta

La tariffa comprende tutte le spese, ivi compresi assicurazione, manutenzione, carburante, parcheggio e quant’altro.

Per dare il benvenuto ai cittadini torinesi, nonché ai pendolari che arrivano nella città dalle stazioni Porta Nuova, Lingotto e Porta Susa, Eni ha lanciato la promozione “Welcome Torino!” che prevede 15 euro di noleggio gratuiti per provare il servizio, assaporarne le qualità ed iniziare così a ripensare la propria esperienza all’interno della mobilità urbana.

Così come nelle altre città, anche a Torino l’utenza enjoy potrà avvalersi di un’app per aprire l’auto e dare il via al proprio viaggio: il download è possibile da App Store per iOS, Windows Phone Store per Windows Phone e Google Play per Android. Tutte le informazioni sul servizio sono inoltre disponibili sul sito ufficiale enjoy.eni.com.

L’icona delle Fiat 500 rosse

Impossibile ignorare la forza di una delle icone centrali dell’esordio di enjoy a Torino: nella città che la la Fiat nel proprio DNA, infatti, la Fiat 500 rossa di enjoy assume un significato ancor più iconico di quanto già non lo sia nelle altre città italiane in cui il servizio è attivo.

Quattrocento Fiat 500 rosse con il marchio “enjoy” scendono infatti nelle strade forti della partnership che Eni e Fiat hanno stretto nel nome del car sharing. Una scelta di valore assoluto: mettere la Fiat 500 nelle mani degli utenti che ne condividono l’uso significa regalare comfort e design ad un servizio troppe volte visto come un compromesso al ribasso. Così non vuol essere per il car sharing pensato da Eni: l’auto, luogo in cui prende vita l’esperienza di guida dell’utente e trova completamento la nervatura che trasporta i pendolari su e giù per lo Stivale, è in questo caso volutamente pensata per alzare l’asticella, premiare la scelta dell’utente e stabilire uno standard elevato con il quale vivere i propri spostamenti sotto la Mole.

Ti potrebbe interessare
Asta frequenze telefonia mobile: ultimi giorni di rilanci
Prezzi e tariffe

Asta frequenze telefonia mobile: ultimi giorni di rilanci

Manca davvero poco al termine della combattutissima asta per l’assegnazione delle frequenze per la telefonia mobile. Gli ultimi giorni di rilanci sono stati decisamente blandi rispetto a tutto l’iter pregresso, segno che i quattro contendenti e cioè Telecom Italia (TIM), Vodafone, Wind e H3G stanno aspettando con ogni probabilità l’ultimissima giornata per chiudere i conti,

Presto online il fascicolo sanitario elettronico
Web e Social

Presto online il fascicolo sanitario elettronico

Il Web sta entrando in molti aspetti della vita degli individui, offrendo sempre più possibilità di migliorare le condizioni di vita, anche se spesso occorre stare attenti alle conseguenze alle quali questa interazione tra Internet e aspetti della quotidianità può portare.Presto anche in Italia sarà online il fascicolo sanitario elettronico, un vero e proprio documento