QR code per la pagina originale

Vinile: nel 2017 vendite alte quanto nel 1990

Prosegue senza sosta l'affermazione del vinile, con dati di vendita nel 2017 praticamente sovrapponibili al 1990: ecco le rilevazioni nel Regno Unito.

,

Il ritorno del vinile non ha ormai più bisogno di conferme. Dopo aver superato a fine 2016 la digital delivery, un nuovo e importante dato proviene dal Regno Unito, uno dei mercati di punta al mondo per le nuove tendenze in fatto musicale. Così come rende noto il retailer HMV, l’anno in corso si chiuderà con vendite davvero record, praticamente pari o superiori ai dati registrati nel 1990, quando 33 e 45 giri hanno iniziato la loro parabola discendente in favore del CD. A trainare questo successo non solo vecchie edizioni e nuovi master, ma anche artisti attuali come Ed Sheeran e i fratelli Liam e Noel Gallagher.

Le vendite di vinili stanno per raggiungere, almeno nel Regno Unito, quota quattro milioni di copie nel corso del 2017. Un trend che sembra essere abbastanza identico anche nel resto d’Europa e negli Stati Uniti, per una passione per la puntina ormai pronta a rimanere stabile nel tempo. Il traguardo dei quattro milioni, così come riferisce HMV, rappresenta la più alta performance raggiunta da questo media sin dal 1990, quando la domanda di dischi è calata in favore del mercato dei CD. Non è però tutto, poiché i risultati effettivi potrebbero essere addirittura più elevati, considerato come si sia assistendo a una richiesta elevata in concomitanza con le imminenti festività natalizie.

John Hirst, manager musicale per HMV, ha spiegato come il ritorno del formato derivi anche dall’impegno di alcuni artisti attuali, pronti a valorizzare questo mezzo:

Un anno forte per le nuove release da artisti come Ed Sheeran e Rag’n’Bone, seguito da un’altrettanto forte seconda linea, con i fratelli Gallagher pronti a guidare la vendita di LP nell’ultimo quarto. Le vendite continuano a crescere anche nel nostro catalogo meno recente: forse le persone usano lo streaming come strumento di scoperta, per poi collezionare i formati musicali fisici.

Affermatosi definitivamente il vinile, non resta che attendere i primi dati effettivi sul ritorno delle musicassette: il 2017 ha assistito a un aumento interessante della domanda, seppur contenuto, e molte società di produzione sono pronte a tornare sul mercato.

Fonte: NME • Immagine: Pixabay