QR code per la pagina originale

Evento Apple del 27 marzo: solo educational?

Ha generato grande curiosità l'evento Apple dedicato al settore educational, annunciato dal gruppo venerdì: vi sarà spazio per novità hardware?

,

Ha generato grande curiosità l’annuncio di un evento Apple a sorpresa, rilasciato sulla stampa nella tarda serata di venerdì, fra gli appassionati del marchio. Non solo perché il gruppo di Cupertino ha scelto una location insolita, quella di una scuola superiore di Chicago, ma anche perché tutti i dettagli emersi sembrano dirigersi nella direzione di un appuntamento minore dedicato al settore educational. Sarà davvero così?

Così come già ampiamente noto, Apple ha inoltrato agli addetti stampa un invito per un evento il 27 marzo, dedicato a “nuove idee creative per studenti e insegnanti”. L’incontro non avrà luogo presso lo Steve Jobs Theater di Cupertino, bensì presso la Lane Tech College Prep High School di Chicago. Nel mentre, l’immagine allegata all’invito mostra il logo del gruppo disegnato a penna, forse un’indizio su novità relative ad Apple Pencil, mentre lo slogan richiama le classiche gite e le altrettanto canoniche escursioni tipiche della vita scolastica.

Dati questi indizi, è più che evidente si tratti di un evento dedicato al settore educational, probabilmente incentrato sulle novità software di macOS e iOS, nonché su possibili aggiornamenti per iBook Author e tutti gli altri strumenti che, da diversi anni a questa parte, Apple mette a disposizione per gli studenti e i loro insegnanti. Eppure, per molti analisti, questa potrebbe essere anche l’occasione giusta per presentare nuovo hardware.

Sul fronte di Apple Pencil, non dovrebbe esservi all’orizzonte una seconda versione, non almeno prima del lancio dei nuovi iPad Pro, questi ultimi attesi per la WWDC di giugno. Secondo gli analisti più accreditati, tra cui Ming-Chi Kuo di KGI Securities, la produzione dei rinnovati tablet non sarebbe stata ancora inaugurata, quindi difficilmente appariranno sul palco di Chicago. Più probabile, invece, l’abilitazione di nuove funzioni software per il modello di stilo già esistente.

Più possibilità, invece, sui tanto vociferati MacBook entry level, i successori di MacBook Air forse proposti a un prezzo concorrenziale per gli utenti. Anche per questi laptop non giungono notizie dalle catene produttive asiatiche, ma un evento scolastico potrebbe comunque rappresentare l’occasione ideale per illustrarne le caratteristiche. Se così fosse, i device non sarebbero comunque disponibili prima dell’estate.

Fonte: The Verge • Immagine: The Verge