QR code per la pagina originale

Poste Italiane, rivoluzione ecommerce

Rivoluzione nel segno dell'ecommerce per Poste Italiane; i pacchi arriveranno anche di sabato e di domenica sino alle 19.45.

,

Poste Italiane vuole rendersi protagonista della rivoluzione che l’ecommerce sta portando ed ha lanciato una nuova strategia che garantirà la consegna dei pacchi anche nelle ore serali e nel weekend. Coinvolti in questo progetto ben 30 mila portalettere che assieme ai nuovi punti di ritiro fisici collocati in punti strategici come i supermercati e i centri commerciali, permetteranno a Poste Italiane di creare una rete capillare ed efficiente per le consegne dei prodotti spediti attraverso il suo sistema di logistica.

Il progetto, in realtà, era partito in sordina circa un mese fa ma solamente adesso con la presentazione dei conti trimestrali dell’azienda sono emersi i maggiori dettagli. Poste Italiane afferma che questo progetto rappresenta una vera e propria rivoluzione per l’azienda in quanto cambia radicalmente il modo di lavorare dei portalettere, una rete capillare in declino a causa del calo della corrispondenza tradizionale. Adesso, il ruolo dei portalettere evolve ed acquista nuove ed importanti possibilità di sviluppo grazie proprio ai servizi di consegna per l’ecommerce.

A spingere l’azienda italiana verso lo sviluppo di nuovi servizi per l’ecommerce i dati straordinari del settore degli ultimi anni. Solo nei primi tre mesi del 2018, le consegne dei pacchi sono aumentate del 50% rispetto allo stesso periodo del 2017. Questa rivoluzione di Poste Italiane prevede un’espansione progressiva all’interno di tutto il territorio italiano. Entro il 2019 i nuovi servizi dovrebbero essere disponibili ovunque.

I 30 mila portalettere coinvolti attualmente nel programma possono consegnare pacchi con un peso sino a 5 Kg. L’ultima consegna prevista è per le 19:45, sabato e domenica compresi. Le consegne, inoltre, saranno programmate con maggiore flessibilità per andare a centro già dal primo tentativo. Le consegne saranno maggiormente concentrate al mattino nelle aree con più alta densità di uffici, mentre al pomeriggio e alla sera i portalettere si dedicheranno alle aree residenziali.

Poste Italiane ha affermato che questo nuovo programma punta tutto sull’efficienza, sulla flessibilità e sulla qualità. Per quanto riguarda la riduzione dei costi, le aree territoriali si ridurranno da 9 a 6. Il servizio, inoltre, sarà differenziato in base al tipo di territorio. La consegna sarà quotidiana nei grandi centri urbani mentre sarà a giornate alterne nelle aree rurali.

L’obiettivo di Poste Italiane è quello di consegnare 50 milioni di pacchi nel 2018 e di tagliare il traguardo di 100 milioni di pacchi nel 2022.

Attualmente, il nuovo sistema di consegna riguarda 71 centri di recapito della società su 900.

Fonte: Corriere delle Comunicazioni • Immagine: vm via iStock