QR code per la pagina originale

Metro Exodus: nuovo trailer e data di uscita

Il nuovo sparatutto di 4A Games arriverà nel febbraio del prossimo anno: nel frattempo, per ingannare l'attesa, un nuovo trailer dedicato al gameplay.

,

Lo sviluppo di Metro Exodus ha preso il via nell’ormai lontano 2014, con l’uscita del titolo più volte rinviata così da poter garantire fin dal giorno dell’uscita un’esperienza senza compromessi in termini di qualità. In questi giorni, in occasione dell’E3 2018, sono arrivati un trailer inedito per il gameplay (visibile in streaming di seguito) e nuove informazioni sul debutto: lo sparatutto post-apocalittico di 4A Games arriverà su PC, PlayStation 4 e Xbox One il 22 febbraio 2019.

È il terzo capitolo della serie, collocato cronologicamente nel 2036, a due anni di distanza dagli eventi narrati nel predecessore Last Light. Il gameplay è quello già ben noto agli appassionati della saga, con combattimenti in prima persona e un’importanza particolare attribuita alle sessioni stealth. L’atmosfera è a tinte horror, con colpi di scena nascosti dietro ogni angolo e una costante tensione che accompagna l’intera avventura. Questa la descrizione fornita dal video che mostra Artyom e la banda Spartan mentre giungono a Volga in primavera. Un dettaglio: la soundtrack è un remix della celebre “Angel” dei Massive Attack.

Esplora la natura selvaggia della Russia in ampi livelli non lineari e segui una storia affascinante, ispirata dai romanzi di Dmitry Glukhovsky e che si estende per un intero anno attraverso primavera, estate e autunno fino alle profondità dell’inverno nucleare.

L’intero trailer è generato dal motore di gioco, quel 4A Engine messo a punto dalla software house ucraina. I fatti sono ancora una volta ispirati a quanto scritto nei romanzi dello scrittore russo Dmitry Glukhovsky. È ovviamente presente il supporto alla risoluzione 4K, in pieno stile next-gen, così da offrire il meglio in termini di performance grafiche sulle piattaforme e i televisori di ultima generazione. Di seguito anche una raccolta di screenshot per dare uno sguardo da vicino ad alcune delle ambientazioni visitate.

Fonte: Metro