QR code per la pagina originale

Tesla, c’è la firma per la Gigafactory cinese

Tesla ha acquistato un terreno a Shanghai su cui sarà costruita la futura Gigafactory che permetterà di costruire le auto elettriche per il mercato cinese.

,

Tesla ha ufficialmente firmato l’accordo con le autorità di Shanghai per l’acquisto di un terreno che permetterà la costruzione della sua Gigafactory che sorgerà all’interno di un’area di 860.000 metri quadrati. L’annuncio è stato dato direttamente dalla società americana attraverso un post sui social media cinesi. Per Tesla, trattasi della prima Gigafactory costruita al di fuori del territorio americano. L’apertura di questa azienda sul territorio cinese è fondamentale per i piani di sviluppo di Elon Musk proprio in Cina.

Per Tesla, infatti, il mercato cinese è in forte crescendo e dunque molto importante nonostante le recenti vicissitudini dovute ai dazi imposti dal Paese ai prodotti americani. Tuttavia, per consentire un’ulteriore espansione in Cina, l’azienda di Elon Musk aveva bisogno di poter costruire direttamente in loco le sue autovetture. Questo permetterà di aumentare sensibilmente la produzione delle sue autovetture, consentendo di accontentare la crescente richiesta dei cittadini cinesi. Contestualmente, la Gigafactory cinese permetterà di risolvere il problema dei dazi che avevano causato un aumento del costo delle autovetture.

L’annuncio della firma di questo importante contratto d’acquisto era nell’aria da tempo. Lo scorso luglio, infatti, lo stesso Elon Musk aveva annunciato l’accordo con Shanghai per la costruzione di una Gigafactory che dovrebbe consentire, una volta a regime, di poter arrivare a produrre 500 mila automobili. La costruzione della fabbrica dovrebbe costare circa 2 miliardi di dollari e potrebbero volerci sino a 2 anni di lavori per farla entrare in funzione.

Trattasi di un investimento molto importante ma che permetterebbe a Tesla di poter competere in un mercato, quello cinese, che ha molta “fame” di auto elettriche da quando il governo cinese ha deciso di puntare verso una mobilità più green per abbassare gli alti livelli di inquinamento del Paese.

Nessun dettaglio ufficiale sul prezzo dell’acquisto del terreno per la Gigafactory cinese. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni, la cifra si sarebbe aggirata attorno ai 140 milioni di dollari.

La Gigafactory cinese, comunque, non sarà l’ultima fabbrica fuori dal territorio americano che Tesla intende costruire. Tra i piani di Elon Musk, infatti, c’è anche una Gigafactory europea.

Fonte: Electrek • Via: Reuters • Immagine: Tesla