QR code per la pagina originale

Hayabusa 2, la sonda atterra sull’asteroide Ryugu

Il veicolo spaziale nipponico Hayabusa 2 è atterrato su un asteroide per prelevare alcuni campioni dalla superficie.

,

La sonda spaziale giapponese Hayabusa 2 è riuscita ad atterrare sulla superficie di un asteroide nello storico tentativo di “dargli un morso”: vale a dire prelevare alcuni campioni dal corpo celeste in movimento per portarli sulla Terra.

Il veicolo è sceso sull’asteroide Ryugu nelle scorse ore e ha sparato una pallottola di tantalio sulla superficie al fine di sollevare la polvere da raccogliere. Se tutto dovesse essere andato come previsto, Hayabusa 2 ha usato un campioncino per raccogliere il materiale rarefatto. Nonostante alcuni singhiozzi durante la discesa, l’agenzia spaziale giapponese (JAXA) ha confermato pochi minuti dopo il touchdown che il veicolo ha ripreso quota come previsto.

Non sapremo se la missione sia stata completata o meno fino a quando il veicolo spaziale non tornerà sulla Terra nel 2020: a quel punto il prelievo verrà depositato in Australia, dopo un viaggio di oltre 5 miliardi di chilometri. Studiando la composizione degli asteroidi, gli scienziati sperano di ricavare indizi sull’origine del Sistema Solare e della vita sul nostro Pianeta. Il professor Alan Fitzsimmons, della Queen’s University di Belfast, ha dichiarato:

Potremmo ottenere dai campioni informazioni riguardo a ciò che è successo all’asteroide da quando si è formato a oggi, in modo da formulare le nostre teorie sull’evoluzione del Sistema Solare.

Il materiale raccolto su Ryugu sarà dunque conservato a bordo fino a quando il veicolo spaziale non atterrerà a Woomera, nell’Australia meridionale. A proposito di asteroidi, secondo alcuni scienziati in un futuro nemmeno troppo lontano i corpi celesti in movimento potrebbero ospitare delle stazioni spaziali, a patto che siano lunghi alcune centinaia di metri: in questo modo si potrebbero facilitare le estrazioni minerarie per studi simili a quelli cui sta contribuendo Hayabusa 2.