QR code per la pagina originale

MacBook Pro 16 pollici: arriva a fine ottobre?

Apple potrebbe lanciare il suo MacBook Pro da 16 pollici entro la fine di ottobre: è quanto rivela DigiTimes, ma le conferme appaiono ridotte.

,

Si torna a parlare dell’inedito MacBook Pro da 16 pollici, un laptop che Apple potrebbe presentare entro la fine dell’anno. Secondo quanto riferito da DigiTimes, testata asiatica dalle previsioni non sempre certe, il device potrebbe giungere nei negozi entro la fine di ottobre. Apple, tuttavia, non ha ancora inoltrato alla stampa inviti per un eventuale evento, a meno che non decida di rendere disponibile il laptop senza una presentazione in pompa magna.

Dell’esistenza di MacBook Pro da 16 pollici si discute ormai da parecchie settimane e, proprio pochi giorni fa, è giunta conferma da alcune icone rilevate nell’ultima versione di macOS Catalina. Secondo quanto riferito da DigiTimes, il laptop potrebbe essere presentato entro la fine di ottobre: il prodotto sarebbe stato realizzato in collaborazione con Quanta Computer e potrebbe sostituire l’attuale versione da 15 pollici.

A quanto pare, Apple avrebbe deciso di mantenere lo stesso form-factor e le stesse dimensioni dell’attuale versione da 15 pollici, inglobando un display più generoso riducendone le cornici. Ancora, secondo Digitimes dovrebbe incorporare processori Intel Coffee Lake o Ice Lake, tuttavia il chipmaker non ha ancora annunciato soluzioni Ice Lake adatte per questo tipo di laptop.

Una grande novità potrebbe essere rappresentata dalla tastiera, completamente riprogettata per evitare i problemi che, negli ultimi anni, Apple ha dovuto fronteggiare con l’ultima soluzione con meccanismo a “farfalla”. Si tornerà a componenti “a forbice”, così come nei MacBook Pro antecedenti al 2016, seppur con un profilo più contenuto per mantenere l’estetica delle attuali versioni di MacBook Pro. Infine, il costo del dispositivo potrebbe essere particolarmente elevato – anche 3.000 dollari – poiché destinato all’universo dei grandi professionisti. Non resta che attendere, di conseguenza, un’eventuale conferma oppure una smentita dalle parti di Cupertino: secondo molti analisti, in realtà, l’annuncio potrebbe giungere a inizio 2020.