QR code per la pagina originale

Microsoft: Surface Duo con super fotocamera

Panos Panay conferma che il Surface Duo disporrà di una super fotocamera e che non tutti i suoi particolari sono stati ancora svelati.

,

Un modo per offrire un prodotto sorprendente è quello di farlo sottovalutare all’inizio. Appare evidente che Microsoft stia adottando un approccio simile per il Surface Duo, il particolarissimo smartphone Android dual screen che segna il ritorno della società in questo settore dopo il fallimento del progetto Windows Phone. Che ci fosse molto di non detto era apparso subito molto chiaro e adesso ne è arrivata la conferma.

All’inizio della settimana si è tenuto un evento stampa a Berlino dove sono stati presentati sia il Surface Duo che il Surface Pro X. Appuntamento dove si era appreso che probabilmente il Surface Duo non avrebbe avuto da subito il 5G e che avrebbe potuto, invece, avere una fotocamera di qualità. La redazione di WindowsArea ha avuto modo di parlare direttamente con Panos Panay, il papà dei Surface, per approfondire proprio il “mistero” della fotocamera. Una gigantesca telecamera posteriore era stata avvistata per la prima volta sul Surface Duo al Surface Event il 2 ottobre; ma questo particolare non ha fatto una seconda apparizione al Surface Event di Berlino.

Ufficialmente, la fotocamera non fa parte delle specifiche condivise del Surface Duo. Panos Panay ha dichiarato di essere ben consapevole del problema della fotocamera. Molti acquirenti di smartphone di oggi probabilmente non prenderebbero in considerazione il Surface Duo se non disponesse di una fotocamera di “prima classe”. Proprio per questo ha confermato che la società sta lavorando su di una “world-class camera“, cioè su di un super fotocamera. Il papà dei Surface ha poi sottolineato che non tutti i particolari sono stati svelati anche per non informare i concorrenti.

Sarà quindi interessante scoprire cosa Microsoft sta progettando in tal senso. Quel che è certo è che il Surface Duo avrà ancora molti segreti da svelare. Del resto, il suo debutto è atteso entro le festività di fine 2020.