QR code per la pagina originale

Facebook introduce la Modalità Silenziosa

Facebook ci dà una mano a limitare il tempo che trascorriamo sul social network: ecco la modalità Silenziosa e come funziona

,

In questo periodo di isolamento domestico forzato nel tentativo di limitare la diffusione del coronavirus COVID-19 è inevitabilmente aumentato il tempo che si trascorre davanti agli schermi, che si tratti di smartphone, tablet o computer.

È vero, stiamo vivendo un periodo di pandemia e dobbiamo cercare di trascorrere il tempo a casa nel modo che più di aggrada, ma anche in un momento così difficile è sempre bene per la nostra salute cercare di limitare per quanto possibile il tempo che passiamo fissando uno schermo e sforzarci di distribuire il tanto tempo a disposizione tra altre attività, dall’attività fisica ad altri hobby.

Facebook sembra consapevole dell’aumento del tempo che gli utenti dedicano al famoso social network e ha cercato, seppur in modo un po’ superficiale, di darci una mano e fissare dei limiti. A questo serve la Modalità Silenziosa in fase di rollout in queste ore per l’app ufficiale di Facebook per iOS e Android.

Facebook Quiet Mode

Una nuova sezione all’interno dell’app di Facebook ci permetterà di fissare un tempo massimo giornaliero da trascorrere scorrendo il newsfeed del social network. Una volta raggiunto quell’obiettivo, Facebook ci “impedirà” l’accesso al newsfeed e alle altre funzionalità dell’app, silenziando le notifiche e ricordandoci che abbiamo superato il limite che ci eravamo imposti.

Non si tratta di un vero e proprio blocco, ma di un appello alla nostra forza di volontà. La schermata che comparirà una volta superato il limite giornaliero che abbiamo fissato si limiterà a segnalarci che abbiamo esagerato, ma sarà sufficiente andare sulle impostazioni della nuova funzionalità per ripristinare l’accesso all’app di Facebook.

Non solo. Facebook ha anche aggiunto una scorciatoia alle impostazioni delle notifiche e alle preferenze del newsfeed, così da permetterci di filtrare in modo ancora più mirato i contenuti che ci vengono proposti e le notifiche che arrivano dall’app.