QR code per la pagina originale

Nokia propone Universal Flash Storage

Nokia ha rivelato di aver stretto un accordo con alcune industrie concorrenti per lavorare alla progettazione di una nuova generazione di flash memory universali indirizzate al mercato dei telefoni cellulari e delle fotocamere

,

Nokia ha rivelato di aver stabilito un accordo con molte industrie appartenenti al settore dell’elettronica, tra cui Samsung, Sony Ericsson, Micron Technology, Spansion LLC, STMicroelectronics NV e Texas Instruments, per lavorare alla realizzazione di una nuova generazione di flash memory universali dedicate al mercato dei telefoni cellulari, delle fotocamere digitali e in molti altri apparecchi elettronici di consumo. Le nuove schede di memoria saranno identificate dal nome Universal Flash Storage (UFS) e nascono con l’intento di porre fine alla confusione che regna incontrastata nel mercato delle schede di memoria, sempre più affollato da prodotti di tutte le dimensioni e caratteristiche.

CompactFlash I, CompactFlash II, Memory Stick, Memory Stick Duo, MMCmicro Card, Secure Digital Card e miniSD Card sono solo alcuni esempi di come il mercato delle memory card proponga una moltitudine di formati, tutti fisicamente diversi e non intercambiabili tra loro. Il formato UFS cerca quindi di «riflettere le richieste della industria di una soluzione universale per quanto riguarda le memorie, in grado di eliminare la necessità di adattatori per poter utilizzare memory card di fattezze differenti», come affermato dalla stessa Nokia.

Non è la sola connettività ad essere importante; il nuovo formato punta ad offrire una soluzione capace di soddisfare al meglio le richieste di un mondo sempre più multimediale, il quale richiede una sempre maggior velocità nel trasferimento dei dati, una riduzione dei consumi e una sempre crescente capacità di immagazzinamento delle informazioni. Nokia assicura che il formato UFS sarà in grado di leggere un filmato in alta definizione della durata di 90 minuti (4 Gigabyte) in pochi secondi, contro i tre minuti tipici delle soluzioni attuali.

Lo standard UFS è atteso per il 2009.

Notizie su: