QR code per la pagina originale

Il “macro-bug” di Windows Live

,

È ormai passata una settimana dal lancio della nuova versione della suite Windows Live. Le novità sono state accolte molto favorevolmente dagli utenti, anche se alcune applicazioni offerte da Microsoft hanno ancora bisogno di qualche limatura. Ma si sa, la regola del “meglio una patch domani che un’uscita posticipata dei nuovi software” ormai impera nel mondo informatico.

Un dblquote di troppo
Che la preparazione per l’uscita di Windows Live sia stata al cardiopalma per i programmatori, lo testimonia un macroscopico “baco” che da giorni fa bella mostra di sé sul rinnovato portale Live.it.

A fondo pagina, l’accattivante messaggio “Installazione gratuita dei programmi beta di Windows Live, inclusi Messenger, Mail e altri ancora” invita gli utenti a scaricare e provare i nuovi servizi web oriented creati da Microsoft. Peccato che l’enfatico link “Scaricali ora!” non porti proprio da nessuna parte. Chi ha compilato il codice della pagina ha sporcato per errore il link aggiungendo la stringa “dblquote” davanti a “http”, rendendo completamente inutilizzabile il collegamento.

Nulla di grave, certamente. Stupisce però che a distanza di una settimana l’errore sia ancora lì, in bella vista sulla pagina principale di Windows Live: la porta di ingresso a tutti i nuovi servizi offerti da Redmond. Ho segnalato l’errore al supporto di Microsoft giovedì scorso, ma il mio messaggio deve essersi perso in qualche meandro informatico… o avrò forse sbagliato anch’io il link?

Notizie su: