QR code per la pagina originale

L’insostenibile lentezza di iDisk

,

Tra le caratteristiche che circa un anno fa mi spinsero a scegliere .Mac, la suite di applicativi Web based creata da Apple, iDisk fu quella che mi incuriosì maggiormente. Almeno sulla carta, il sistema di storage fornito da Apple prometteva numerose funzioni per gestire i propri archivi online, garantendo l’accesso ai file da qualsiasi postazione e un’integrazione senza pari con i più recenti sistemi operativi di Apple. Ma, come spesso accade, ciò che veniva tanto magnificato sulla carta era lievemente diverso dalle effettive prestazioni di iDisk.

Se avessi ricevuto cinque centesimi di euro per ogni minuto perso con iDisk, ora sarei milionario. Anche con la migliore connessione a banda larga del mondo, il computer Mac più potente esistente sul mercato e un quadro astrale favorevole, iDisk lavora lento come un bradipo affetto da narcolessia. Caricare un file sul disco remoto fornito da Apple può tramutarsi in un vero e proprio calvario. Gli interminabili minuti di attesa per collegarsi a iDisk sono solo l’anticamera dell’estenuante trafila da sopportare per un semplice e misero upload. Conviene decidere da subito la destinazione definitiva del file, spostare documenti e cartelle su iDisk richiede molto tempo e una capacità Zen di non perdere la pazienza con i lentissimi tempi di reazione dello storage online.

Paradossalmente, iDisk si dimostra molto più rapido e dinamico nella sua versione per Windows. Per accedere al disco online di Apple si utilizza in questo caso un comunissimo browser, l’interfaccia estremamente semplificata consente di gestire con relativa rapidità i documenti rispetto alla versione più sofisticata e integrata nel Finder di OsX. Recentemente Apple ha portato a 10Gb la capacità di memoria di iDisk, così da consentire agli abbonati di .Mac di caricare video e gallerie fotografiche. L’aumento di spazio disponibile appare quasi beffardo considerata la macilenta lentezza di iDisk. Pare quasi di essersi appena trasferiti nella reggia di Versailles e avere a disposizione un semplice motocarro Ape Piaggio per il trasloco.
Concludendo: a che cosa serve iDisk?
Risposta: a perdere molto, forse troppo, tempo. Per ora.

Notizie su: